What’s New in Italy
Elezioni del 4 marzo: sconti su treni, aerei e navi

Elezioni del 4 marzo: sconti su treni, aerei e navi

Biglietti a prezzo ridotto e agevolazioni per chi deve tornare nella città di residenza per esprimere la propria preferenza. Ecco da quando sono acquistabili i tagliandi

L’astensionismo è la peggiore piaga delle elezioni. Così, in Italia, per il 4 marzo arrivano le tariffe agevolate dei mezzi di trasporto a favore degli studenti che si trovano fuori sede (ma non solo). Il sito Skuola.net dà notizia dei biglietti in saldo di aerei, treni e navi perché, si sa, non è che gli universitari siano notoriamente pieni di soldi.

Contrariamente agli italiani che si trovano all’estero, e che possono votare lì dove sono, gli studenti universitari sono obbligati a fare ritorno nella città di residenza per esprimere la propria preferenza in quanto si trovano entro i confini nazionali. Fanno eccezione le persone ricoverate in ospedale o nelle case di cura e i militari.

Trenitalia ha lanciato ‘Viaggi degli elettori’, biglietti agevolati per chi si trovano lontano dal proprio seggio elettorale. Possono essere acquistati nell’arco dei 20 giorni a ridosso dei giorni di votazione per le elezioni del nuovo Parlamento. Il viaggio di andata, dunque, decorre dal decimo giorno antecedente al 4 marzo; il viaggio di ritorno, fino alle ore 24 del decimo giorno successivo a quello di votazione (escluso). Per farla breve: viaggio di andata dal 23 febbraio in poi, viaggio di ritorno non oltre il 14 marzo. Per poter usufruire dello sconto, bisogna presentare il documento d’identità, la tessera elettorale e la timbratura della tessera elettorale che attesti il voto (per il ritorno). Questi sono documenti che vanno presentati al personale di bordo dei treni.

Le agevolazioni: -70 per cento del prezzo Base per i treni a media – lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e Intercity notte) e servizio cuccette. Siamo al -60 per cento per i treni regionali.

Agevolazioni previste pure per chi deve prendere la nave. Riduzione del 60% sulla tariffa ordinaria ai biglietti degli elettori che abbiano diritto alla tariffa agevolata in qualità di residenti. Le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la relativa ‘tariffa residenti’ a meno che quella ‘elettori’ non sia più vantaggiosa. Gli sconti si applicano in prima e seconda classe, per poltrone, passaggio ponte e cabine. Il periodo complessivo, anche in questo caso, è di 20 giorni. Bisogna presentare tessera elettorale e documento di riconoscimento; nel viaggio di ritorno la tessera elettorale con il timbro dell’avvenuto voto.

Infine, sconti per chi prende l’aereo. In questo caso, ci pensa Alitalia. Sconto massimo di 40 euro sul prezzo base del biglietto di andata e ritorno, escluse tasse. Il tagliando è acquistabile tra il 24 febbraio e il 10 marzo. Tessera elettorale o dichiarazioni sostitutiva al check-in d’imbarco; al ritorno, tessera elettorale vidimata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *