What’s New in Italy
Morbillo: Italia in coda all’Eurozona per vaccinazioni e contagi

Morbillo: Italia in coda all’Eurozona per vaccinazioni e contagi

I dati Ocse testimoniano una copertura dell’85% e oltre 5mila casi

Per sconfiggere il morbillo il tasso di vaccinazione alla seconda dose deve essere almeno pari al 95%. La realtà in Italia è molto diversa: come riporta l’Adnkronos, la copertura dei vaccini secondo i dati Ocse è dell’85% (dato 2015) e la malattia è in aumento con oltre 5mila casi (4 mortali) registrati nel 2017 a fronte degli 843 del 2016. Dati che pongono l’Italia in coda alle classifiche della zona euro, sia per livello di vaccinazione che per numero di contagi.

La nazione con maggiore copertura è il Lussemburgo con un tasso del 99%, seguita da Portogallo (98%); Germania e Grecia (97%); Austria, Belgio e Spagna al (96%); Finlandia, Slovacchia e Olanda (95%). Sotto tale soglia limite si pongono Slovenia (94%); Estonia e Irlanda (93%), Francia (91%) e quindi Italia. Per quanto riguarda i contagi, invece, la nazione con il maggior numero di casi è stata la Romania (5.560) seguita da Italia (5.004), Grecia (967), Germania (929), Francia (518).

Lo scetticismo degli italiani nei confronti della vaccinazione si vede anche con la copertura raggiunta dal vaccino contro difterite-tetano-pertosse: 93% nel 2015. Anche in questo caso l’Italia è in coda ai paesi dell’Eurozona insieme all’Estonia.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *