What’s New in Italy
Comunità Lgbt: Italia il Paese più amato per un viaggio

Comunità Lgbt: Italia il Paese più amato per un viaggio

Al momento, però, riusciamo a intercettare poco del fatturato mondiale perché restiamo un Paese che è poco gay friendly. I dati sono stati snocciolati al Bit di Milano

L’Italia è la terra promessa per la comunità Lgbt (Lesbian, gay, bisexual e transgender). Perlomeno per una vacanza. È il dato che emerge dal Bit, la Borsa internazionale del turismo, che oggi si chiude a Milano dopo tre giorni. Roma, Venezia, Firenze e Napoli attirano, nonostante il nostro Paese riesca a intercettare solo 2,7 miliardi di dollari sui 221 del fatturato mondiale per questo settore.

L’Italia paga l’idea di Paese troppo conservatore e si trova dunque ‘solo’ al quinto posto nella classifica dei posti gay friendly, ossia dove questa comunità viene accolta in modo positivo dall’opinione pubblica. Di tutto ciò si è parlato durante il convegno ‘Turismo Lgbt, un’opportunità per l’Italia di ampliare i destagionalizzare i flussi turistici’. Il Bel Paese, presto, avrà veramente la possibilità di intercettare maggiormente i flussi provenienti dalla comunità perché, nel 2020, Milano ospiterà la 37esima Convention Iglta (International Gay e Lesbian Travel Association).

Alcune cose, però, fanno pensare che effettivamente l’Italia non sia ancora del tutto pronta per Lgbt e flussi turistici provenienti da questa fascia di visitatori: “Abbiamo avuto difficoltà a trovare l’albergo per ospitare la convention. Stavano quasi per scadere i termini, appena sentivano di che si trattava , ci dicevano che erano già tutti pieni, poi abbiamo avuto la fortuna di trovare un hotel, ma anche il Comune ci ha dato un grande supporto” ha spiegato Alessio Virgili, ambasciatore l’Italia Iglta.

I dati presentati al Bit parlano di un viaggiatore Lgbt italiano con reddito medio di 1.500 euro netti mensili, mentre il 53% dei viaggiatori Lgbt stranieri ha un reddito mensile di 3.050 euro. Circa il 39% (83% tra gli stranieri) ha un livello d’istruzione elevato. La spesa media dell’ultima vacanza è stata di 2.060 euro per gli stranieri, 800 euro per gli italiani.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *