What’s New in Italy
Scuole superiori: Licei ancora i preferiti dagli italiani

Scuole superiori: Licei ancora i preferiti dagli italiani

Chiuse le iscrizioni per il prossimo anno scolastico. Lo Scientifico sempre il più ambito, non riescono a decollare gli Istituti professionali nonostante la riforma del governo

Sono ancora i Licei, per il quarto anno consecutivo, la scuola superiore preferita dagli italiani. Questo il responso dopo la chiusura dei termini per le iscrizioni al prossimo anno scolastico. Il 55,3 per cento dei 480 mila ragazzi che dovevano scegliere ha infatti puntato sul liceo, lo 0,7 per cento in più rispetto allo scorso anno. Sono soprattutto le ragazze a decidere per un liceo (oltre il 60 per cento degli iscritti).

La buona notizia è dunque per questi istituti, quella cattiva è che, nonostante la riforma, gli istituti professionali perdono colpi. Ma vediamo i dati nel dettaglio. Gli iscritti al Classico sono il 6,7 per cento (+0,1%, oltre il 70 per cento degli iscritti è donna), lo Scientifico (tradizionale, Scienze Applicate e sezione sportive) attrae il 25,6 per cento degli studenti di terza media (+0,5%). Stabile, al 15,6 per cento, l’indirizzo tradizionale, cresce chi sceglie Scienze applicate (8,2%, +0,4%) e Sportivo (1,8%, +0,2%). Il Liceo delle Scienze umane è stato opzionato dall’8,2% (+0,3%).

Aumenta lievemente il Liceo linguistico (dal 9,2 al 9,3%), lieve calo per l’Artistico (dal 4,2% al 4,1%) e l’Europeo – Internazionale (da 0,7 a 0,5%). Il Liceo musicale è allo 0,8%, il Coreutico allo 0,1% (il 91,8 per cento è donna).

Passiamo agli Istituti tecnici. Il 30,7% ne ha scelto uno (+0,4%), il settore Economico è all’11,4% (+0,2%), il Tecnologico al 19,3% (era 19% l’anno scorso). Dicevamo dei Professionali, scelti dal 14 per cento contro il 15,1 per cento di dodici mesi fa. La riforma del settore non convince la famiglie.

Più di un milione di studenti, esattamente 1.455.850, ha scelto l’iscrizione online dalla primaria alla secondaria di secondo grado. Il 71,8 per cento delle famiglie ha fatto richiesta d’iscrizione senza chiedere aiuto alle scuole.

Il Lazio è la regione con la maggiore percentuale di iscritti ai licei (il 68,1%), poi Abruzzo (60,8%), Campania (59,8%) e Umbria (59,5%). Il Veneto è la regione dove si sceglie meno il liceo (46%) ed è la prima invece per gli Istituti tecnici (39,2%); a seguire Friuli Venezia Giulia (37,7%) ed Emilia Romagna (36,2%). I Professionali vedono in testa la Basilicata (16,8%), poi Emilia Romagna (16,6%), Campania e Puglia (15,9%).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *