What’s New in Italy
IronLev, il treno a levitazione magnetica tutto italiano

IronLev, il treno a levitazione magnetica tutto italiano

Tre ingegneri italiano hanno fondato una startup, depositato il brevetto e presentato i primi test pratici del nuovo treno, che permetterà di risparmiare su manutenzione ed energia

Sono tre, sono italiani, sono ingegneri. E hanno presentato un treno a levitazione magnetica. Un progetto, inutile dirlo, assolutamente innovativo. Viaggerebbe su binari già presenti, per 1,5 milioni di chilometri del pianeta. I tre hanno depositato il brevetto di ‘IronLev’, la loro creatura del futuro, o forse già nel presente se si supereranno alcuni problemi, come quello di spostare il carrello magnetico in prossimità degli scambi. A dire il vero, anche in questo caso un’idea c’è già: i carrelli attuali potrebbero infatti essere smontati e sostituiti dal nuovo sistema.

I tre geni nostrani spiegano: “Il brevetto è una rivoluzionaria tecnologia di levitazione magnetica, progettata per funzionare sui comuni binari d’acciaio, senza dover ridisegnare i convogli né, tantomeno, installare nuove rotaie. E, novità assoluta nel panorama mondiale, senza dispendio di energia elettrica”.

Gli ingegneri italiani non sono naturalmente alle prime armi. Hanno collaborato con Hyperloop, il treno superveloce ideato da Elon Musk. Successivamente, hanno creato una startup dedicata a treni, velocità e al dilemma posto dal progetto griffato Musk: come superare il tunnel per ‘sparare’ i treni a 1.000 chilometri l’ora, permettendo in cambio una velocità che non scenda sotto i 500 km l’ora e senza costruire nuove infrastrutture.

A Spresiano, in provincia di Treviso, è stato presentato il primo prototipo in scala reale, con tanto di test pratico. “Le ruote dei vagoni diventano pattini a levitazione magnetica, con enormi risparmi in termini di costi di manutenzione delle rotaie, derivanti dall’abbattimento degli attriti. Ma anche di energia”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *