What’s New in Italy
Compagnie aeree: EasyJet, mani su Alitalia

Compagnie aeree: EasyJet, mani su Alitalia

La società britannica è convinta di aver soddisfatto le richieste dei tre commissari di governo, "acquisendo le loro esigenze e definendo una soluzione in linea al 100 per cento"

EasyJet è convinta di avere le mani su Alitalia. Frances Ouseley, direttrice per l’Italia del vettore britannico, lo dice apertamente: “Ho dialogato a lungo con i tre commissari di governo, acquisendo le loro esigenze e definendo una soluzione in linea al 100 per cento. La nostra compagnia è fortemente focalizzata sul breve e medio raggio”. Proprio queste seconde (in perdita oggi) sono quelle che la compagnia inglese punta a rilanciare acquisendo il vettore tricolore.

I tre commissari hanno chiesto che l’intera rete di connessioni Alitalia sia preservata, incluse quelle a lungo raggio. Cosa che rende un po’ più prudente Ouseley; in questo caso, però, potrebbe essere il partner Air France a farsene carico, con effetti sicuramente positivi sia sul prestigio di Alitalia sia sull’occupazione.

I tempi? “La procedura dipende dai commissari. Abbiamo però anche noi la percezione che le cose si stiano allungando”. Poco male, a quanto pare. EasyJet punta forte su Alitalia, anche alla luce degli ottimi numeri. Nel primo trimestre fiscale (da settembre a dicembre 2017), i ricavi totali sono aumentati del 14,4% (1.140 milioni di sterline), i passeggeri sono aumentati di 1,4 milioni; in Italia, l’aumento è del 7 per cento rispetto all’anno precedente. I ricavi per servizi accessori (i bagagli) crescono del 20% (da 188 milioni a 226,3 milioni). Infine, la liquidità netta al 31 dicembre 2017 era di 357 milioni di sterline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *