What’s New in Italy
Italo corre veloce: a Piazza Affari entro febbraio

Italo corre veloce: a Piazza Affari entro febbraio

Numeri in netta crescita nel 2017 per il vettore dell'Alta Velocità, che ha programmato di aumentare la flotta. Ricavi e passeggeri in aumento rispetto al 2016

La crescita di Italo, vettore tricolore dell’Alta Velocità che fa concorrenza a Trenitalia, è confermata dalla richiesta di quotazione in Borsa. Sono stati già presentati anche i documenti alla Consob (nota informativa sugli strumenti finanziari della quotazione e nota di sintesi). Lo scorso 18 dicembre, era stato depositato pure il documento di registrazione.

Corre veloce, e non solo sui binari, Italo – Ntv, nata nel 2006 e reduce dal 2017 altamente positivo, grazie ai passeggeri e ai ricavi in aumento. Nei giorni scorsi, il Consiglio d’Amministrazione della società, presieduto da Luca Cordero di Montezemolo, ha dato semaforo verde ai conti, presentati dall’amministratore delegato Flavio Cattaneo. Ebbene, i ricavi sono stati pari a 454,9 milioni contro i 364,4 del 2016, il che significa +24,8%. Sono stati 12,8 milioni i passeggeri trasportati a fronte di 11,1 milioni nel 2016 (incremento del 15,3%).

Risultati che fanno pensare a un futuro roseo, tanto è vero che Italo ha programmato di aumentare la flotta. E, intanto, entro febbraio dovrebbe sbarcare a Piazza Affari, “compatibilmente con le condizioni di mercato e subordinatamente al rilascio del provvedimento di ammissione a quotazione da parte di Borsa Italia e all’approvazione del Prospetto da parte della Consob”.

Le azioni che saranno immesse sul mercato rappresenteranno una quota che oscilla tra il 35 e il 40 per cento del capitale sociale di Italo – Ntv. Saranno messe a disposizione da alcuni dei principali azionisti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *