What’s New in Italy
Gelato: ecco il top in Italia

Gelato: ecco il top in Italia

Presentata la ‘Guida Gelaterie d’Italia’ del Gambero Rosso

Crescono le gelaterie in cui il gelato è un’arte da premiare. L’edizione 2018 della ‘Guida Gelaterie d’Italia’ presenta 40 locali con i Tre coni (il massimo riconoscimento), quattro in più rispetto allo scorso anno.

Le new entry tra i Tre Coni sono il gelatiere Marco Serra di Carignano (Torino), definito talentuoso dagli esperti del Gambero Rosso che lodano il “bancone lungo sei metri per circa 20 proposte, setose, pulite e di gran gusto. Corteccia di baobab e maranta come addensanti per un gelato sublime”; ‘Oasi American Bar’ a Fara Gera D’Adda (Bergamo), il locale di Candida Pelizzoli (presidente dell’Associazione Maestri della Gelateria Italiana) che “dedica al gelato uno spazio speciale. Studia, sperimenta, ama abbinare frutti e ortaggi per un gelato leggero e intenso nel gusto”; ‘Greed Avidi di Gelato’ a Frascati (Roma), “ricercatore instancabile, promotore consapevole del territorio, artigiano attento e goloso al punto giusto: Dario Rossi. Il suo è un prodotto che mira dritto al gusto originale dell’ingrediente che lo compone, senza alterazioni o inutili orpelli, che sia dolce o salato”; ‘La Gourmandise’ a Roma, “per Dario Benelli il gelato si degusta come si deve solo in coppetta. Perché non si aggiunge niente a un prodotto completo così com’è. Il suo laboratorio è il suo regno, avvolto da un’alchimia unica per un prodotto che conquista al primo soave assaggio”.

La regione che presenta il maggior numero di gelaterie degne del riconoscimento del Gambero Rosso è l’Emilia Romagna con sette locali. Alle sue spalle si piazzano Piemonte e Lombardia con sei; Toscana e Lazio con cinque; Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Campania con due; Marche, Basilicata e Sardegna con una. Nessuna gelateria al vertice invece per la patria del gelato, la Sicilia.

Le migliori gelaterie d’Italia per il Gambero Rosso sono in Piemonte Canelin (Acqui Terme), Marco Serra Gelatiere (Carignano), Alberto Marchetti (Torino), Mara dei Boschi (Torino), Ottimo! Buono non basta (Torino), Soban (Valenza); in Liguria Cremeria Spinola (Chiavari), Profumo (Genova); in Lombardia La Pasqualina (Almenno San Bartolomeo), Oasi American Bar (Fara Gera D’Adda), Paganelli (Milano), Pavé – Gelati & granite (Milano), Chantilly (Moglia), L’Albero dei Gelati (Monza); in Veneto Golosi di natura (Gazzo), Zeno Gelato e Cioccolato (Verona); in Friuli Venezia Giulia Scian l’insolito gelato (Cordenons), Fiordilatte (Udine); in Emilia Romagna Cremeria Santo Stefano (Bologna), Cremeria Scirocco (Bologna), Stefino (Bologna), Bloom (Modena), Ciacco (Parma), Cremeria Capolinea (Reggio Emilia), Sanelli (Salsommaggiore Terme); in Toscana Carapina (Firenze), Gelateria della Passera (Firenze), Chiccheria (Grosseto), De’ Coltelli (Pisa), Dondoli (San Gimignano); nelle Marche Paolo Brunelli (Senigallia); nel Lazio Gretel Factory (Formia), Greed Avidi di Gelato (Frascati), Gelateria dei Gracchi (Roma), La Gourmandise (Roma), Otaleg! (Roma); in Campania Di Matteo (Torchiara), Cremeria Gabriele (Vico Equense); in Basilicata Emilio (Maratea); in Sardegna Bar Centrale Gelateria Pizzeria (Marrubiu).

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *