What’s New in Italy
Wine Show: la terza edizione sbarca a Todi

Wine Show: la terza edizione sbarca a Todi

Tante le novità previste per la kermesse enogastronomica in programma il 9 e il 10 giugno prossimo. Degustazioni, visite guidate e non solo

Il 9 e il 10 giugno prossimi, a Todi, arriva Wine Show, con la terza edizione. In mostra cantine e produttori che arrivano da ogni zona d’Italia. Per il 2018, rispetto allo scorso anno, sono previste numerose novità. La prima è, appunto, la location: non più Orvieto, ma Todi. Mostra mercato e degustazioni si terranno nella Sala delle Pietre di Palazzo dei Popolo, la sala del consiglio comunale del Palazzo del Capitano e gli spazi di Palazzo del Vignola.

Alberto Crispo, organizzatore della kermesse enogastronomica, dice: “E’ una nuova stimolante sfida, una località meravigliosa che ci consentirà una volta ancora di abbinare le eccellenze enogastronomiche alla promozione del territorio e quindi di esaltare il messaggio della manifestazione, ovvero che un vino diventa memorabile non solo per le sue qualità, ma anche per il luogo e per le persone con cui viene degustato”.

L’hashtag scelgo è #BeWine, che è anche lo slogan dell’edizione 2018. “Ringraziamo città e Comune di Todi per l’accoglienza e la disponibilità che vorremmo ricambiare facendo quello che ci riesce meglio, lavorare in sinergia con associazioni e operatori locali. Riteniamo che il Wine Show possa essere l’occasione giusta per rilanciare la Doc di Todi e lo faremo attraverso iniziative dedicate e degustazioni guidate da importanti sommelier”. Infine: “Se Todi è stata ritenuta la città più vivibile al mondo, nel weekend di Wine Show cercheremo di farne la città più bevibile al mondo”.

Alla conferenza stampa di presentazione c’era anche l’assessore al Turismo, Claudio Ranchicchio: “La città di Todi è entusiasta di poter essere la sede prestigiosa di un grande evento legato all’enogastronomia e, in particolare, al mondo del vino. Wine Show Todi si prefigge di diventare una delle manifestazioni di punta del settore enologico umbro e nazionale, attraverso un programma di alto livello, che vedrà la partecipazione di 100 cantine e oltre 700 etichette. L’amministrazione comunale ha intenzione di sostenere al meglio la manifestazione dal punto di vista logistico, promozionale ed economico, programmandone insieme agli organizzazioni e alle principali associazioni di sommelier un futuro di crescita e sviluppo, con positive ricadute per il turismo del nostro territorio”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *