What’s New in Italy
Carnevale: Acquasparta si prepara a quello ‘dei bambini’

Carnevale: Acquasparta si prepara a quello ‘dei bambini’

La sfilata dei carri allegorici in programma le domeniche 28 gennaio, 4 e 11 febbraio

Acquasparta in fermento per il ‘Carnevale dei bambini’. Il comitato organizzatore sta lavorando a pieno ritmo per le sfilate che animeranno il borgo umbro le domeniche 28 gennaio, 4 e 11 febbraio (in caso di maltempo nuova sfilata il 18).

Saranno tre i carri protagonisti dell’edizione 2018, che sfileranno in via Roma e in via Cesare Battisti: ‘Mazinger – la leggenda’, ‘Supereroi’ e ‘Il circo’. Tutti misurano 12 metri di lunghezza e 4 di larghezza, mentre in altezza ‘Mazinger’ svetta con i suoi 11 metri. A questi si aggiungono ‘Il brucomela’, ‘Il trenino’, ‘La diligenza’, ‘La regina del mare’ e ‘Le tazze girevoli’, mini-carri che che porteranno i più piccoli a spasso per il centro storico.

Ma il ‘Carnevale dei Bambini’ di Acquasparta è anche tanto altro, come spiega il coordinatore Sergio Saveri: “Ci siamo messi a lavoro già dalla primavera per consegnare uno spettacolo unico che siamo sicuri coinvolgerà anche gli adulti attraverso majorettes, orchestra dal vivo ma anche artisti di strada. E ai bambini regaleremo peluche, gadget e palloncini”.

Anche in occasione della 25esima edizione, afferma Saveri, “abbiamo voluto mantenere l’ingresso gratuito seppure con qualche sacrificio perché il budget non è alto. Abbiamo il patrocinio del Comune, il contributo degli sponsor e organizziamo anche una lotteria per sostenere le spese”. L’estrazione della lotteria sarà effettuata il 24 febbraio e l’elenco dei biglietti vincenti sarà pubblicato sul sito e sulla pagina Facebook della manifestazione. In palio quattro buoni benzina del valore di 500, 300, 200 e 100 euro.

E per ristorarsi c’è la taverna ‘La cantina’, aperta tutte le sere dal 2 all’11 febbraio e domenica 4 e 11 anche a pranzo (su prenotazione al numero 349.4376884).

La sfilata dei carri allegorici è molto apprezzata anche fuori regione. “Veniamo contattati spesso – spiega il coordinatore del comitato organizzatore – da persone interessate ad acquistare alcuni pezzi dei nostri carri allegorici. Quest’anno, per esempio, ci hanno chiamato da Belvedere marittimo (Cosenza), perché interessati a Doraemon, un personaggio presente in un carro dello scorso anno. Vedremo se riusciremo a esportare un’Umbria diversa in giro per l’Italia”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *