What’s New in Italy
Nazionale di calcio: Mancini si candida

Nazionale di calcio: Mancini si candida

Il tecnico dello Zenit San Pietroburgo: "Io prossimo commissario tecnico dell'Italia? Non si può escludere nulla. Ma prima serve il presidente Figc"

L’Italia del calcio non ha ancora un commissario tecnico. E neanche un presidente di Federazione. Ma Roberto Mancini ripropone la sua candidatura per il primo ruolo, quello di guida della Nazionale azzurra dopo l’esonero di Giampiero Ventura, successivo alla mancata qualificazione ai Mondiali di quest’anno in Russia.

Il Mancio si propone senza tanti giri di parole: “La panchina azzurra? Non lo escludo assolutamente, come penso altri allenatori. Prima del tecnico, mi sembra che vada scelto il presidente della Federazione”. Sarebbe un onore, per lui, sedere sulla panchina dell’Italia: “La Nazionale è molto importante e, quando si fa l’allenatore, non c’è niente da escludere”. Nessuna pregiudiziale, dunque, come invece pare aver fatto Carlo Ancelotti.

Attualmente, l’ex Sampdoria, Lazio e Inter è allenatore dello Zenit San Pietroburgo. Vede dunque da vicino i preparativi ai Mondiali russi: “Il nostro stadio è fantastico, ma ci sono altri stadi bellissimi qui. L’organizzazione del mondiale sarà perfetta. Il Var? Forse qui in Russia ci vorrebbe”. La sua esperienza: “Sta andando bene, adesso stiamo riposando. Abbiamo iniziato benissimo, poi abbiamo avuto un momento di difficoltà e riprenderemo il campionato da secondi in classifica: speriamo di recuperare i punti che ci separano dalla Lokomotiv”.

Poi il Mancio, forse, potrà andarsene. Lasciando un’ottima impressione di sé anche a San Pietroburgo. “Ho mantenuto buoni rapporti con tutte le squadre che ho allenato”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *