What’s New in Italy
Dimissioni volontarie: ora c’è l’app del ministero del Lavoro

Dimissioni volontarie: ora c’è l’app del ministero del Lavoro

Con le credenziali Spid, si può velocemente comunicare al datore di lavoro e all'ufficio di competenza che e quando si smette di lavorare

Ci si potrà dimettere volontariamente dal lavoro direttamente con un’applicazione. Il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha infatti messo a disposizione di tutti i lavoratori una nuova app per smartphone e tablet che si chiama proprio ‘Dimissioni volontarie’.

Bisogna ricordare che dal 12 marzo 2016, dimissioni volontarie e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro possono essere eseguite esclusivamente via telematica. Con l’app disponibile sul sito del ministero, cittadini e lavoratori interessai possono inviare, in pochi passaggi, il modello telematico al datore di lavoro. Devono naturalmente essere in possesso dello Spid, il Sistema Pubblico Identità Digitale, a disposizione dal 19 maggio del 2017.

I soggetti abilitati avranno la possibilità di usare le proprie credenziali di accesso al portale dei servizi del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. L’app è disponibile anche su Cliclavoro. Bisognerà inserire le stesse informazioni previste per la funzione online: dati propri e del datore di lavoro, giorno da cui partono le dimissioni (il primo giorno in cui non si lavora). Una volta compilato il modello, si effettua l’invio, che automaticamente viene trasmesso al datore di lavoro e all’Itl competente.

La app Dimissioni volontarie permette pure di accedere ai modelli già inviati, per consultare numeri identificativi associati e scaricare ricevute in formato pdf. Sono escluse da questa possibilità professioni come lavoro domestico, risoluzione a seguito di conciliazione stragiudiziale, convalida per i genitori lavoratori, dipendenti pubblici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *