What’s New in Italy
Russia: va di ‘moda’ l’Italia, l’export fa sorridere

Russia: va di ‘moda’ l’Italia, l’export fa sorridere

Schizzano in alto calzetteria e calzatura nei primi nove mesi del 2017. A trainare il settore abbigliamento e tessile, è proprio il mondo fashion italiano

La moda italiana piace tanto ai russi e, dopo le difficoltà del 2015 e del 2016 a causa della debolezza del rublo per le sanzioni della comunità internazionale a causa della situazione in Ucraina, nel 2017 sono risalite le esportazioni in Russia. E nel 2018 si preannuncia un ulteriore rilancio.

I dati del Centro Studi di Sistema Moda Italia parlano chiaro: tra gennaio e settembre 2017, esportazioni di prodotti tessili e abbigliamento verso Mosca hanno fatto segnare +10,8%, vale a dire più di 790 milioni di euro, in valore, e +2,2% in volume. Il settore moda è cresciuto del 13,3% in valore, a 693,4 milioni di euro. Se vogliamo leggere i dati più nel dettaglio, scopriamo che la calzetteria è schizzata a +31,4%, con le calze maschili addirittura a +75% e quelle femminili a +85,7%; la maglieria ha chiuso il 2017 con un ottimo +27,4%, Le maglie da donna valgono da sole 85 milioni di euro (+15,6%). L’abbigliamento esterno femminile è quello più esportato, con 268,6 milioni di euro e +3,9%.

Benissimo pure i numeri delle calzature italiane esportate in Russia: +28,3% in volume e +18,4% in valore. Secondo le stime di Global Blue, i russi hanno ripreso a spendere nel 2017: +28% nella spesa tax free in Europa, +24% in Italia. Le aziende nostrane sono tornate a fare la voce grossa in Russia: Alessandro Sartori, a Mosca, ha presentato la sua sfilata di debutto per Zegna; a fine ottobre, Ettore Scervino ha aperto, con Bosco dei Ciliegi, la nuova boutique a San Pietroburgo; a novembre, Valentino ha aperto le saracinesche di un pop up store, da Tsum, a Mosca per lanciare VLTN. E ancora da Tsum si potrà acquistare la collezione primavera – estate 2018 di Cividini.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *