What’s New in Italy
Calciomercato serie A: Milan, tanti soldi e pochi risultati

Calciomercato serie A: Milan, tanti soldi e pochi risultati

Le squadre italiane hanno investito, come da tradizione, soprattutto sui difensori. In controtendenza la Juventus, che ha speso soprattutto per l'attacco

Calciomercato: chi ha speso di più e meglio in serie A, a pochi giorni dall’inizio della sessione invernale? Il Milan ha indiscutibilmente vinto il campionato di agosto. Con la nuova proprietà cinese, guidata da Li Yonghong, ha speso 42 milioni di euro per strappare Leonardo Bonucci alla Juventus, facendo registrare il trasferimento più oneroso. In totale, le uscite sono state pari a 194 milioni e 500 mila euro.

Al secondo posto, la Juventus, con 149 milioni e 200 mila euro e i 40 milioni spesi per portare a Torino Federico Bernardeschi, ex Fiorentina. Al terzo posto la Roma americana, con 93 milioni e 400 mila euro (anche qui un acquisto a peso d’oro, Schick, per 40 milioni). Quindi troviamo l’Inter, anche questa di proprietà cinese, con 86 milioni e 500 mila euro. Al quinto posto c’è la Fiorentina, che ha preso Simeone dal Genoa per 15 milioni di euro, quindi il Napoli. L’ultimo è il Crotone, che ha investito appena 850 mila euro per prendere Crociata e Kragl, più tanti prestiti.

Sul fronte delle cessioni, al primo posto c’è la Juventus, che ha incassato 129 milioni e 900 mila euro (oltre ai 42 milioni di Bonucci, ci sono i 21 di Coman, riscattato dal Bayern Monaco). Poi, ecco la Roma di Monchi (114 milioni e 250 mila euro), la Fiorentina (84 milioni). Roma e Fiorentina hanno dovuto rinunciare a Salah, Rudiger, Bernardeschi, Vecino e Borja Valero. Il Milan, dalle cessioni, ha messo in cassa solo 31 milioni e 650 mila euro, 12 sono arrivati dalla cessione di De Sciglio alla Juventus.

Per i difensori, la serie A italiana ha speso 374 milioni e 980 mila euro. L’Inter qui ha investito il 59% del suo budget (51 milioni), portando a Milano Skriniar, Dalber e Cancelo; poi viene la Roma, con il 55% (51 milioni e 200 mila euro), il Milan con il 53% (103 milioni di euro), il Napoli con il 42% (23 milioni e 750 mila euro), la Lazio con il 38% (6 milioni e 500 mila). La Juventus, in controtendenza, ha speso appena il 25% del suo budget per il reparto difensivo (37 milioni), andando a rinforzare in particolare l’attacco (66 milioni di euro, 44% del totale).

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *