What’s New in Italy
Calcio serie A: il pubblico torna negli stadi

Calcio serie A: il pubblico torna negli stadi

Rispetto allo scorso campionato, l'affluenza è più alta del 10 per cento. L'Inter è la squadra che riempie di più lo stadio quando gioca in casa

La serie A di calcio italiana torna ad attrarre spettatori. Dopo 18 giornate di campionato, la media degli spettatori allo stadio è stata di 24.445 a partita, vale a dire +10,1 per cento rispetto a tutto lo scorso campionato (22.217). Quello del 2017/2018 è il torneo con più tifosi che guardano le partite dal vivo degli ultimi cinque anni: +10% rispetto al 2015/2016, +10,8% rispetto al 2014/2015 e più 4,1% sul 2013/2014.

La squadra con più appeal in casa è ancora l’Inter, che porta a San Siro mediamente 57.886 persone, +24,2 per cento rispetto allo scorso campionato. In seconda posizione ci sono i cugini del Milan, con 53.127 tifosi, +31,7 per cento sulla scorsa stagione. Al terzo posto il Napoli capolista, 45.871, +25,3 per cento. A seguire, la Juventus, con 39.916 e la Roma con 37.790 (+15,8%). Bene pure la Lazio che, con 24.714 presenze per le gare interne, registra un considerevole +20,8 per cento rispetto all’intera stagione scorsa.

Tra le prime dieci, cede qualcosa la Fiorentina (23.486, -11,3 per cento), crescono invece il Genoa (22.472, +5,3 per cento), il Bologna (22.114, +4,4 per cento), la Sampdoria (20.218, +1,9 per cento). In negativo il Torino (17.692, -8,4 per cento), l’Udinese (16.725, -6,4 per cento), il Sassuolo (10.822, -12,4 per cento). Bene l’Atalanta (17.440, +2,3 per cento) e il Cagliari (14.141, +8,8 per cento).

In trasferta, è invece la Juventus ad attrarre più folla. Con i bianconeri quali avversari, miglior dato stagionale di affluenza per Atalanta, Bologna, Milano (Milan), Napoli, Genova (Sampdoria), Mapei Stadium di Reggio Emilia (Sassuolo) e Udine. Due volte il sold-out in questa stagione, in occasione del derby Inter-Milan e di Milan-Juventus (78.328). Al terzo posto il derby capitolino Roma-Lazio (55.775 presenze).

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *