What’s New in Italy
Crisi Borsalino: sabato tutti ad Alessandria per sostenere i lavoratori

Crisi Borsalino: sabato tutti ad Alessandria per sostenere i lavoratori

Manifestazione nata su Facebook: è in programma il 23 dicembre alle 11 in corso Roma, davanti alla storica boutique dei cappelli nel capoluogo piemontese

I social nell’era moderna. Meglio del passaparola di una volta. E così, sabato prossimo (23 dicembre) ci sarà il Borsalino Day, un segnale di sostegno alla storica azienda alessandrina, produttrice di cappelli, che è stata di fatto dichiarata fallita dl tribunale, nonostante stia andando benissimo.

Il tam tam è nato in rete, su Facebook. Con una parola d’ordine: “Tutti con il cappello in testa per Borsalino’. Che sia proprio un Borsalino poco importa. Quel che conta è che ci si ritrovi tutti ad Alessandria, davanti alla storica boutique del centro storico. A lanciare l’idea, diventata poi flash mob, Elisa Pasino, giornalista e scrittrice, naturalmente di Alessandria, direttrice di I Like It Magazine.

Appuntamento dunque per sabato 23 dicembre alle 11 al numero civico 20 di corso Roma, nella città piemontese. Perché, dopo la creazione dell’evento, su Fb agli amici si sono aggiunti pure gli sconosciuti con il classico ‘Parteciperò’. Ci sarò, insomma. Al momento sono 196. Le persone interessate 790. Siamo insomma intorno a mille, una vera e propria levata di scudi per la storica azienda che ha visto sfornare cappelli per star del cinema e persone comuni.
“Una breve pausa durante lo shopping natalizio, anche solo un passaggio. Questa può essere la risposta alla notizia del fallimento del marchio, nato nel 1857 ad Alessandria. Un gesto di solidarietà nei confronti dei lavoratori: ci stringiamo gli uni agli altri per combattere la crisi economica della città piemontese. Hai un capello Borsalino? Indossalo sabato! Non ce l’hai? Ti aspettiamo lo stesso”.

Oggi la Borsalino ha una fabbrica a Spinetta Marengo e dieci punti vendita monomarca di proprietà in Italia, uno anche a Parigi. E’ poi presente nelle boutique di lusso e nei migliori department stores del mondo. È stato sulla testa di Johnny Depp, Leonardo Di Caprio, Denzel Washington, Justin Timberlake, Kate Moss, Nicole Kidman, Naomi Campbell, John Malkovich, Robert Redford, Humphrey Bogart.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *