What’s New in Italy
Mondiali di Russia 2018: l’esclusiva dei diritti tv a Mediaset

Mondiali di Russia 2018: l’esclusiva dei diritti tv a Mediaset

Manca ancora l'ufficialità, ma il gruppo di Berlusconi avrebbe acquistato tutte le partite per 78 milioni di euro. La Rai ne aveva offerti 64

I Mondiali di calcio di Russia 2018, per la prima volta nella storia, non saranno trasmessi dalla Rai. I diritti televisivi, secondo quanto riportano Il Fatto e Il Giornale, sarebbero infatti di Mediaset, che avrebbe acquistato tutte le partite della manifestazione iridata. Match in chiaro su Canale 5, Italia 1 e Rete 4.

Da Mediaset preferiscono non cantare vittoria: “Aspettiamo una comunicazione della Fifa, probabilmente in settimana”. Fonti bene informate parlano di un prezzo d’acquisizione da 78 milioni di euro, contro i 65 che aveva offerto la televisione pubblica. Costi naturalmente molto più bassi rispetto a quelli che ci sarebbero stati con l’Italia qualificata (meno della metà delle ultime edizioni, Sudafrica 2010 e Brasile 2014, dove però c’erano gli Azzurri).

Nonostante l’assenza dell’Italia, Mediaset è convinta che tra giugno e luglio dell’anno prossimo saranno tantissimi gli sportivi incollati alla tv (la partita d’esordio di Brasile 2014, tra i padroni di casa e la Croazia, venne vista da 9 milioni di italiani su Rai 1). Che quest’anno viale Mazzini abbia perso l’asta alimenterà sicuramente polemiche politiche e non solo.

Mediaset Espana, lo scorso primo dicembre, si era già assicurata l’esclusiva dei diritti tv per i Mondiali 2018 in Spagna (Telecinco per le partite più importanti, rete Cuatro per le altre). Due bei colpi per Mediaset, che dall’anno prossimo dovrà rinunciare all’esclusiva della Champions League.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *