What’s New in Italy
La Perla: i cinesi di Fosun verso l’acquisizione

La Perla: i cinesi di Fosun verso l’acquisizione

Il gruppo orientale ha ottenuto un mese di tempo per valutare e portare avanti la due diligence per il controllo dello storico marchio italiano

L’azienda italiana La Perla in mani cinesi? Fosun International ha ottenuto da Pacific Global Management un periodo di 30 giorni di esclusiva per portare avanti la due diligence con l’obiettivo di acquistare una quota di controllo di La Perla.

Lo hanno reso noto in un comunicato sia Fosun sia La Perla: “La conclusione dell’operazione è soggetta all’approvazione del comitato d’investimenti di Fosun”. Che è già proprietario di Club Med, dell’ex sede di Unicredit di piazza Cordusio e della squadra di calcio inglese del Wolverhampton.

Secondo gli ultimi dati, La Perla ha 1.650 dipendenti, di cui 650 in Italia, 400 in Portogallo. Il fatturato è di 1,140 miliardi, i punti di vendita monomarca sono 160, sparsi in America, Asia, Europa e Medio Oriente. Si contano 70 boutique tra via Montenapoleone, a Milano, Rodeo Drive a Los Angeles e Aoyama di Tokyo.

Il fondo Pgm ha preso il controllo di La Perla nel 2013 a seguito di una procedura fallimentare e appartiene al momento a Silvio Scaglia (Sms Finance), che ha realizzato investimenti per 350 milioni di euro. Fosun, si legge nella nota, “vuole continuare a investire nel brand per sviluppare il suo pieno potenziale come casa di moda di lusso mondiale, facendo leva sulla sua storia unica, la sua artigianalità, le sue competenze e il suo attuale team manageriale”.

Pgm è nel settore della moda anche con il network internazionale di agenzie di modelle Elite. La Perla è stata fondata nel 1954 da Ada Masotti. La cinese Fosun è stata invece fondata nel 1992 a Shangai ed è quotata alla Borsa di Hong Kong dal 2007.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *