What’s New in Italy
Air Dolomiti: chef italiani per i viaggi dal 21 dicembre al 10 gennaio

Air Dolomiti: chef italiani per i viaggi dal 21 dicembre al 10 gennaio

Piatti di Emilia Romagna, Toscana e Puglia per colazione, pranzo, merenda e cena. L'iniziativa in collaborazione con Jre - Jeunes Restaurateurs

Se avete deciso di trascorrere Natale in aereo, in questa fine del 2017 avrete una piacevole novità grazie alla compagnia Air Dolomiti. A bordo dei velivoli ci sarà infatti cucina di alto livello griffata Jre – Jeunes Restaurateurs. Saranno tre chef italiani a cucinare le ricette tricolori dal 21 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018 per tutti i passeggeri della Business Class.

A firmare i piatti Aurora Mazzucchelli, Leonardo Vescera e Filippo Saporito. In particolare, si potrà assaporare la buona cucina di tre regioni: Emilia Romagna, Toscana e Puglia. Aurora Mazzucchelli, una stella Michelin nel 2008 e patron del ristorante ‘Marconi’ di Sasso Marconi, si occuperà della colazione con Torta di pane e cioccolato e della merenda con Torta tagliatella con marmellata di arance amare.

Leonardo Vescera, proprietario del ristorante ‘Il Capriccio’ di Vieste, a pranzo presenterà il Salame di Polpo marinato in scorza di arancia, maionese di mandorle e polvere di olive. Filippo Saporito, chef del locale stellato ‘La Leggenda dei Frati’ di Firenze, darà ai viaggiatori una cena da non dimenticare: polpette di cinta senese, crema di zucca gialla e semi di zucca tostati, insieme a una crostata salata al sesamo con cipolle rosse di Certaldo in agrodolce.

L’associazione Jre – Jeunes Restaurateurs è nata in Francia nel 1990 e oggi conta più di 350 ristoranti associati, 160 hotel presenti in 16 Paesi europei. E, naturalmente, cuochi e chef d’eccellenza. Lo scopo è promuovere la gastronomia europea di alto livello e puntare sui giovani chef del Vecchio Continente.

Mangiare necessita pure di bere, ovviamente. Air Dolomiti porta a bordo Marchese Antinori e Famiglia Cotarella. Chi ama le bollicine, troverà invece Cuvée Royale Tenuta Montenisa – Marchese Antinori. Chi preferisce il bianco, potrà andare su Soente – Tenuta Montiano – Famiglia Cotarella (2016); chi adora il rosso, avrà l’occasione di assaggiare Botrosecco – Tenuta Le Mortelle – Marchese Antinori (2015).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *