What’s New in Italy
Smart Solar House: l’Italia a Dubai con ReStart4Smart

Smart Solar House: l’Italia a Dubai con ReStart4Smart

Realizzato dall'Università La Sapienza di Roma sarà in gara dal 14 al 28 novembre 2018 per la Solar Decathlon. Sarà costruita per i test a Pomezia

Si chiama ReStart4Smart il progetto realizzato dall’Università La Sapienza di Roma e che parteciperà a Dubai all’edizione che tra un anno metterà a confronto 21 Atenei di 15 Paesi del mondo e che si chiama Solar Decathlon. Dal 14 al 28 novembre del 2018 ci sarà dunque pure l’abitazione fatta prevalentemente in legno, altamente tecnologica, che l’Italia porterà a conoscenza di tutto il mondo.

La casa è fatta con Bim, realtà aumentata, stampa in 3D, materiali innovativi quali Aerogel e XLam, impiantistica naturalmente green e progettata in nome della home automation. Il progetto made in Italy è patrocinato da Miur e Mibact e conta una trentina di partner, tra cui Smart Shape, Smart Evelope, Smart Systems e Smart People.

ReStart4Smart è innovativa fin dalla forma, dall’orientamento, dal posizionamento e dal dimensionamento delle aperture e dalla distribuzione degli spazi interni; tutto per favorire l’illuminazione e la ventilazione naturali, lo sfruttamento delle energie rinnovabili e la riduzione dei fabbisogni di energia. L’involucro fa leva sulle caratteristiche termoigrometriche per massimizzare i livelli di comfort termico, acustico e luminoso, su resilienza e flessibilità della struttura per ridurre costi e tempi di costruzione.

Tecnologicamente è quanto di meglio si potesse fare: soluzioni per il recupero e il trattamento delle acque, integrazione delle fonti energetiche rinnovabili, impiego di sistemi avanzati di Building Automation e Internet of Things. Si punta poi alla formazione e al diretto coinvolgimento degli utenti attraverso l’utilizzo di sistemi domotici intelligenti.
Determinante il contributo di Microsoft. Eugenio Gaudio, rettore della Sapienza, spiega: “La partnership con Microsoft si inquadra all’interno di un più ampio programma di rinnovamento dell’offerta formativa che il nostro Ateneo sta portando avanti e che comprende il potenziamento degli strumenti informatici a disposizione degli studenti e la sperimentazione di modalità digitali innovative a supporto di formazione e ricerca”.

A dicembre, l’inaugurazione del cantiere a Pomezia della smart solar house. Qui sorgerà infatti per la fase di test la nuova casa. Da gennaio a metà luglio 2018 in prototipo sarà visitabile e aperto al pubblico, in modo da far diventare questo un laboratorio permanente per informazione e formazione sui temi dell’architettura sostenibile, dell’uso consapevole dell’energia e dell’integrazione delle fonti rinnovabili negli edifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *