What’s New in Italy
Lombardia: spot sugli animali in ospedale

Lombardia: spot sugli animali in ospedale

Entro fine 2017 i ricoverati potranno ricevere la visita dei loro pet in tutti i pet della regione. Amo gli animali onlus, “contagiare tutta Italia”

Gatti, cani e conigli in Lombardia entrano in ospedale. Ad oggi il 60% delle strutture ha aperto alle visite dei pet recependo il Regolamento della Regione del 13 aprile 2017 che fa sì che i ricoverati possano ricevere la visita anche del loro animale da compagnia. Un percorso che si completerà entro la fine dell’anno, quando le strutture che accoglieranno gli animali da compagnia saranno il 100%.

Come sottolineato dall’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, esistono prescrizioni precise a garanzia della pulizia e della salubrità dei luoghi in cui vengono accolti i pet, nel rispetto anche degli altri pazienti ricoverati. I cani devono essere iscritti all’anagrafe e devono essere al guinzaglio (massimo 1,5 metri), mentre gatti e conigli devono essere chiusi nel trasportino; tutti gli animali devono essere in buona salute e ben puliti. Il loro ingresso è vietato nei reparti di terapia intensiva, chirurgia ed emergenza.

Per far conoscere tale possibilità e per sensibilizzare anche le altre regioni italiane, l’associazione ‘Amo gli animali onlus’ ha realizzato uno spot, che ha ottenuto il patrocinio della Regione Lombardia, con alla regia Edoardo Stoppa (inviato di ‘Striscia la notizia’) e la partecipazione di Gabriele Cirilli.  “Il progetto finale – ha affermato Mauro Cervia, veterinario e presidente della onlus – è quello di far approvare da tutte le Regioni quello che è stato approvato adesso in Regione Lombardia.  Al momento, per quello che ci risulta, si stanno muovendo in questa direzione Emilia Romagna e Toscana. E la speranza è anche quella di ‘contagiare’ anche altre nazioni”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *