What’s New in Italy
Mondiali 2018: senza l’Italia, diritti tv al ribasso

Mondiali 2018: senza l’Italia, diritti tv al ribasso

La mancata partecipazione azzurra alla Coppa del mondo russa fa saltare i programmi: le televisioni proveranno a trasmettere un Mondiale low cost

L’assenza dell’Italia dai Mondiali del 2018 abbassa il prezzo dei diritti televisivi. Ci si prepara a una Coppa del mondo low cost, insomma. Come dire che la non partecipazione degli Azzurri non è una cattiva notizia per tutti.

Prendete la Rai, che già ha i conti in sofferenza: come avrebbe fatto? Secondo ‘Repubblica’, la televisione di Stato italiana ad agosto stimava perdite per 80 milioni nel bilancio del 2018. Conseguenza soprattutto del pesante investimento messo in preventivo per far vedere le gare dei Mondiali russi. La Rai aveva stanziato 120 milioni per la prossima edizione iridata calcistica. Avrebbe poi tenuto per sé le 25 partite migliori, da proporre in chiaro, e prima del fischio d’inizio – previsto per il 14 giugno del 2018 – avrebbe girato i diritti dell’intera competizione a Sky, rientrando di 40 milioni di euro.

Era già tutto scritto. E l’incubo peggiore, dunque, non era quello che si è consumato nella notte di San Siro, ma che la squadra di Ventura si qualificasse alla fase finale, salvo poi uscire ai gironi, dopo appena tre partite. Cosa accaduta peraltro sia in Sudafrica 2010, sia in Brasile 2014. Avrebbero pianto sia la Rai, sia Sky.

E Mediaset? Il gruppo Berlusconi si era spinto a offrire 130 milioni di euro per il Mondiale. Con partite da trasmettere in parte su Premium, a pagamento, e parzialmente in chiaro per tutti. Adesso, però, cambia tutto. Nessuna delle tre emittenti si svenerà senza l’Italia ai nastri di partenza. L’offerta sarà quasi sicuramente della metà. Con sorrisi nell’ufficio contabilità e in quelli amministrativi.

E’ anche vero che nessuna delle emittenti vuole uscire dall’asta, comunque. La Rai, se restasse senza partite, verrebbe subissata di polemiche, che investirebbero anche il Governo. Per questo motivo, viale Mazzini vuole comunque comprare le 25 migliori partite delle competizioni. Anche perché comunque spenderà meno, a prescindere, inviando meno inviati, non seguendo le conferenze stampa quotidiane e il ritiro blindato dell’Italia.

Pure Mediaset non intende più fare follie. Resta Sky, che punta comunque a trasmettere sempre tutto ciò che può. Pure Murdoch, però, giocherà al ribasso senza l’Italia protagonista.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *