What’s New in Italy
Export italiano: record agroalimentare nel 2017, 40 miliardi di euro

Export italiano: record agroalimentare nel 2017, 40 miliardi di euro

A trainare gli ottimi risultati del settore soprattutto il vino, l'ortofrutta e i formaggi. In Cina e Russia è boom di cibo proveniente dal nostro Paese

Va tutto bene. Anzi, benissimo. A gonfie vele. L’agroalimentare made in Italy fa segnare un record storico nell’export, superando per la prima volta i 40 miliardi di euro nel 2017, con una crescita che si attesa al 7%. La stima è di Coldiretti sui dati relativi al commercio estero nei primi nove mesi di quest’anno, rivelati il 16 novembre da Istat.

Due terzi circa delle esportazioni interessano i Paesi dell’Unione Europea, ma gli Stati Uniti sono in assoluto il mercato principale del cibo italiano al di fuori dell’Ue. Il terzo dietro a Germania e Francia, subito davanti alla Gran Bretagna. Il mercato tedesco è rimasto però sostanzialmente stabile, in Francia l’export nostrano è salito dell’8,2%, in Gran Bretagna del 2,5% e negli Stati Uniti del 6,8%. Il vero e proprio boom si è registrato in Cina, con un +18,4%, e in Russia, con un +31,3%. “Ma le esportazioni restano fortemente limitate dall’embargo che ha colpito una lista di prodotti, frutta e verdura, formaggi, carne e salumi, pesce. Tutti provenienti dall’Ue”.

L’export italiano va così bene in particolare grazie al vino, che è il prodotto più esportato e fa segnare un +8%, poi viene l’ortofrutta (+4%). I formaggi incrementano del 9% e fanno registrare un record di consumi all’estero (più di 400 milioni di chili mangiati).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *