What’s New in Italy
Hi Pedini: la prima cucina intelligente made in Italy

Hi Pedini: la prima cucina intelligente made in Italy

L'azienda marchigiana ha presentato la cucina 4.0, con comandi vocali, sensori di controllo per la sicurezza e la tecnologia Microsoft

Ecco a voi la cucina 4.0, ossia una cucina intelligente totalmente made in Italy, che sfrutta la tecnologia di Microsoft. E’ stata creata e lanciata sul mercato da Daniele Radi Temelini, presidente di Pedini Spa, azienda delle Marche, che ha creduto nel progetto di un suo collaboratore.

Secondo Temelini, la Hi Pedini – questo il nome scelto per la cucina – è la prima che davvero si avvicina alle esigenze delle persone oggi. Riconosce il linguaggio naturale e dunque si possono inviare comandi vocali. La startup IoMote ha integrato molte altre funzioni all’interno di quella che, a prima vista, sembrerebbe una normale cucina a parete.

“La parte più difficile è stata integrare tutti i sensori senza snaturare il design. La nostra è una storia di design, tradizione e di punti fermi che la tecnologia non deve stravolgere, ma solo completare”. I sensori hanno vari compiti: controllare e analizzare la qualità dell’aria (eccesso di fumi o di umidità, rilevati dalla cappa, possono indicare la necessità di aprire le finestre).

Le fughe di gas o le perdite d’acqua sono controllate da un altro set di sensori, grazie a dispositivi a contatto non più grandi di una moneta. Il sistema Pedini rileva l’apertura di cassetti con coltelli o altri oggetti pericolosi. Ogni elettrodomestico ha un rilevatore di consumo; i dati vengono inviati al cloud Azure. L’intera cucina viene gestita da un’app per smartphone, collegata ad Azure. L’applicazione permette pure di cambiare i colori dei led di illuminazione, gestisce alcuni elettrodomestici in remoto (sveglia con caffè) e può far suonare la musica.

Hi Pedini parla. E la decisione di chiamarla ‘Hi’ e non ‘Ciao’ deriva dal fatto che l’azienda al momento ha un mercato composto per il 90% da fatturato proveniente dall’estero. Sfruttando il servizio LUIS di Microsoft, è possibile inviare alla cucina comandi vocali. E così si può anche fare bella figura con gli amici, aprendo uno sportello semplicemente con la voce.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *