Emma Firenze: moda e lusso made in Italy per i cani

Emma Firenze: moda e lusso made in Italy per i cani

Nuovo brand per i nostri migliori amici: foulard di seta, guinzagli come le nostre cinture, maglioncini e impermeabili idrorepellenti

Impermeabili idrorepellenti, maglioncini per tutti i climi, foulard in seta, cappottini in tweed, fustagno o Casentino. A Firenze ha aperto il primo negozio di moda di lusso per cani. ‘Emma Firenze’ si chiama e in questi giorni sta debuttando l’e-commerce con una collezione su misura per i pelosi a quattro zampe. Capi realizzati con materiali pregiati, tutti rigorosamente made in Italy perché la moda abita comunque entro le Alpi. Materiali che vengono utilizzati pure per l’abbigliamento uomo – donna.

Simone Fammoni, che ha creato il brand, dice: “Il mio pensiero è fin troppo semplice: creare uno stile per i nostri compagni di vita che sia in simbiosi con il nostro: guinzagli come le nostre cinture, abitini come i nostri cappotti sartoriali, maglioncini come i nostri golf artigianali”. A giudicare dall’amore che i padroni hanno per i cani, l’idea è destinata ad avere molto successo.

Il quattrozampe potrà seriamente rifarsi (o farsi) il guardaroba. C’è l’impermeabile in leggero tessuto idrorepellente, per quando piove, il cappottino double face in Fustagno di cotone, quello con il Casentino arancione o il modello double face in tessuto impermeabile camouflage, con rifiniture in pelle ecologica. Per chi ama lo stile british, c’è pure il double face in tweed di lana e cashmere.

“I materiali usati sono gli stessi che troviamo nei negozi di moda ufficiale e nel design. Pellami raffinati di vacchetta e pitone, camoscio, tessuti in pregiato cashmere”. C’è la linea di maglioncini in lana vergine merino, lavorata con motivi a onda, trecce o ricami floreali. E che dire dei foulard in shantung di seta e della medaglietta personalizzabile in argento 925, ideata insieme alla designer di gioielli Francesca Caltabiano.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *