Prosecco: record in Gran Bretagna

Prosecco: record in Gran Bretagna

Il 30 per cento delle esportazioni di spumante italiano all'estero finisce proprio oltre la Manica. Continua a crescere anche l'export agroalimentare

Il Prosecco italiano spopola nel Regno Unito. I sudditi di Sua Maestà adorano le bollicine made in Italy, se è vero che il 30 per cento del Prosecco venduto all’estero finisce proprio oltre la Manica.

Altro che champagne francese, il frizzante nostrano conquista di più a Londra e dintorni. Finora sapevamo che nei pub e nei ristoranti inglesi piaceva molto il cibo italiano, tanto è vero che la Gran Bretagna è il quarto partner dell’Italia nell’agroalimentare, con esportazioni che hanno raggiunto 3,2 miliardi di valore, nel 2016, tra alimenti e bevande.
Evidentemente, è meglio accompagnare il cibo del Bel Paese con Prosecco. Nei primi sette mesi di quest’anno, le esportazioni di spumante italiano hanno fatto registrare un +12 per cento, che si somma al record dell’anno scorso, quando si era raggiunto il record storico di 366 milioni di euro, in controtendenza con l’andamento generale.

Si applaude e si esulta, quindi. Nell’eterna guerra a bollicine e sapori, nel Regno Unito l’Italia batte la Francia. Ma anche l’agroalimentare continua a macinare ottimi numeri: le esportazioni made in Italy sono infatti cresciute del 3 per cento, nonostante le tensioni determinate dai negoziati sulla Brexit.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *