What’s New in Italy
Welfare: il 69% delle aziende italiane investirà nei prossimi mesi

Welfare: il 69% delle aziende italiane investirà nei prossimi mesi

Il 33 per cento è già all'opera, il 36 per cento si adopererà a breve per migliorare il benessere dei lavoratori e, contemporaneamente, le loro performance

Nei prossimi mesi sette aziende italiane su dieci punteranno sul welfare per i propri dipendenti. Il 33 per cento ha già fatto sapere di essere all’opera, il 36% ha ammesso di aver deciso di mettere in campo nuovi investimenti nel settore del benessere aziendale.

Forse più che una scelta è una necessità, considerato che nel 2030 gli over 65, in Italia, saranno il 26 per cento della popolazione, 16,5 milioni di persone. E con l’aumento delle aspettative di vita e gli scatti automatici della pensione, molti di questi saranno ancora al lavoro. Tra l’altro, l’Italia è tra gli Stati la cui spesa sociale incide maggiormente sul Pil (30,2%, con un +1,5% negli ultimi cinque anni). Non solo: sono arrivate le nuove normative a favore del welfare nel settore privato.

Che il 69% delle aziende voglia dunque investire per il welfare è praticamente normale, come si sottolinea nella ricerca condotta da A.T. Kearney per Sodexo Benefit&Rewards Services. Sono state intervistate 50 aziende con sede in Italia. I risultati della ricerca sono stati resi noti durante il World Business Forum di Milano.

Ma quando si parla di welfare aziendale esattamente cosa si intende? Family care, buoni pasto, buoni shopping, previdenza complementare, personal care e servizi per la mobilità. Tutti strumenti che tendenzialmente incrementato la qualità di vita dei lavoratori, migliorandone poi le prestazioni. Sodexo ha puntato anche sulla digitalizzazione dei servizi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *