What’s New in Italy
Pensioni in Italia: meno di mille euro per più di 6 milioni

Pensioni in Italia: meno di mille euro per più di 6 milioni

Il 6,9 per cento degli italiani porta a casa più di 3 mila euro di pensione al mese. Ancora grandi differenze tra le pensioni di uomini e donne

Gli importi delle pensioni in Italia confermano che siamo un Paese povero. Secondo gli ultimi dati Inps, infatti, 6,3 milioni di pensionati percepiscono sotto i mille euro al mese, il 39 per cento del totale. Nel 2015, questo dato era più alto, il 39,6 per cento del totale. Ma la discesa di oggi è dovuta “per la possibilità di cumulo di più trattamenti pensionistici”.

Al 38,4% vanno redditi tra i mille e i duemila euro, oltre i 2 mila la percentuale è del 22,5%. Oltre i 3 mila siamo al 6,9%, quasi tutti uomini. A fine 2016, le pensioni risultano poco meno di 23 milioni, in calo dello 0,6% rispetto al 2015. I beneficiari sono quasi 16,1 milioni (lo 0,7% in meno). Le donne rappresentato la quota maggioritaria sul totale dei pensionati (52,7%), gli uomini però percepiscono il 55,7% dei redditi pensionistici. Di più: l’importo medio delle pensioni per le donne è inferiore a quello degli uomini del 29% (14.780 contro 20.697).

L’Inps, nel complesso, nel 2016 ha speso 282,415 milioni di euro per le pensioni agli italiani. L’importo medio annuale è di 12.297 euro, vale a dire poco più di mille euro al mese. I beneficiari dei trattamenti pensionistici, nel 2016, percepiscono in media 1,4 pensioni anche di diverso tipo. Il 66,4% ne percepisce una sola, un terzo (il 33,6%) ne percepisce due o più. In particolare, il 25,7% percepisce due prestazioni, il 6,6% tre e l’1,3% addirittura quattro o più.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *