What’s New in Italy
Italia acquista prezioso carteggio di Giuseppe Verdi

Italia acquista prezioso carteggio di Giuseppe Verdi

Il ministero italiano dei Beni Culturali anticipa la messa all'asta e acquista le lettere scritte tra il 1844 e il 1851 per 358.800 sterline

Con un vero e proprio blitz l’Italia si è assicurata un carteggio esclusivo di Giuseppe Verdi che stava per essere messo all’asta da Sotheby’s a Londra. Il ministero dei Beni Culturali, guidato da Dario Franceschini, ha pagato le 36 lettere del grande compositore 358.800 sterline.

Si tratta in particolare di scritti tra Verdi e il suo librettista, Salvatore Cammarano: “Un eccezionale scambio epistolare, parte di un gruppo di lotti di carte e manoscritti musicali verdiani presenti nel catalogo della casa d’asta Sotheby’s di Londra” ha spiegato Franceschini. Che poi ha aggiunto: “Abbiamo silenziosamente lavorato per far tornare in Italia questo straordinario patrimonio”.

Se privati ci avessero messo le mani sopra, fa sapere il ministero, “avrebbero sottratto al patrimonio di questo Paese una rilevantissima documentazione, di grande importanza per gli studi in quanto materiale assolutamente inedito, relativo a un arco cronologico (1844 – 1851), nel quale Verdi si confronta con impresari, interpreti, letteratura, teatri, esprimendo in maniera chiarissima la sua personale concezione di teatro musicale”.

Tra i reperti, c’è anche la più antica bozza esistente dell’Ernani. E lettere autografe alla contessa Clara Maffei, all’agente Mauro Corticelli, al ministro dell’Istruzione Emanuele Gianturco. C’è anche una lettera della moglie di Verdi, che parla del Requiem, e una foto di Verdi con dedica alla cantante Marie Delna.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *