What’s New in Italy
Alitalia: fondo Usa Cerberus interessato

Alitalia: fondo Usa Cerberus interessato

Fuori dai termini per le offerte, gli investitori americani si fanno avanti: lo scrive il Financial Times. Vogliono tutta la compagnia per poi ristrutturarla

Alitalia ha un nuovo pretendente: è il fondo americano Cerberus Capital Management. Che ambirebbe all’intera compagnia, pur non avendo presentato alcuna offerta all’interno del bando di gara, considerando i termini troppo stringenti. Lo scrive il ‘Financial Times’ online.

Il fondo Usa al momento è fuori dalla contesa, ma sarebbe disposto a fare l’offerta di acquisto se la compagnia potesse venire ristrutturata profondamente. Difficile dire se Cerberus sia arrivato troppo tardi, visto che EasyJet e Lufthansa hanno presentato offerte vincolanti per il gruppo o per parti di questo una settimana fa. Cerberus, però, potrebbe rientrare dalla finestra, avendo studiato in questi mesi il dossier e avendo parlato anche con i commissari dell’ex compagnia di bandiera italiana.

Ci sarebbero anche le cifre sul tavolo, secondo FT. Cerberus sarebbe pronto a investire dai 100 ai 400 milioni di euro per controllare Alitalia, con un piano che coinvolgerebbe anche il Governo, con una quota nella compagnia, e i sindacati, con una sorta di condivisione degli utili.

Cerberus si è esposto parecchio per non essere in gara. Sarebbe infatti disponibile a entrare subito per ottenere un vantaggio nella riorganizzazione, anche prima di fare il suo investimento, sfruttando gli ampi poteri che i commissari hanno per rilanciare la compagnia durante l’amministrazione controllata. Al momento, non sono arrivati commenti da Alitalia e da Cerberus. Una fonte italiana, però, al Financial Times, avrebbe fatto presente che le regole ci sono e vanno rispettate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *