What’s New in Italy
Caligola: torna in Italia frammento della sua nave

Caligola: torna in Italia frammento della sua nave

Il reperto fa parte di una serie di tesori restituiti dagli Stati Uniti

Un frammento della nave di Caligola rinvenuta nei fondali del lago di Nemi insieme a tanti altri tesori (reperti archeologici, monete, libri, manoscritti), provenienti da scavi clandestini o da furti avvenuti in Italia, rientreranno presto in Italia e saranno ricollocati nei luoghi di provenienza. Ad annunciarlo è stato il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, nel corso di una conferenza stampa al Consolato generale d’Italia a New York. Un rientro che è il frutto dell’attività investigativa del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e della collaborazione delle autorità statunitensi.

Il reperto più importante è il frammento in marmo romano a mosaico con serpentino e porfido del II secolo d.C. che faceva parte del ponte di comando di une delle due navi da cerimonia dell’imperatore Caligola. Il reperto, che fu rubato nel dopoguerra dal museo delle Navi Romane dove era custodito, è stato rinvenuto nella collezione privata di una cittadina italiana residente negli Stati Uniti.

Altro reperto che tornerà in Italia è un cratere apulo a figure rosse (360-350 a.C.), che  sarebbe stato realizzato da Python: in questo caso il reperto, frutto di scavi clandestini in Campania, era al ‘Metropolitan Museum’ di New York. Ancora in una galleria d’arte di New York è stata rinvenuta anche un’anfora attica a figure rosse (V secolo a.C.) del pittore di Charmides.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *