What’s New in Italy
Master in Filosofia del Cibo e del Vino: Milano, si comincia il 19 gennaio

Master in Filosofia del Cibo e del Vino: Milano, si comincia il 19 gennaio

Iscrizioni aperte fino all'11 dicembre, 30 gli ammessi. L'obiettivo è creare professionisti in grado di comunicare e difendere l'unicità del Made in Italy

Università Vita – Salute San Raffaele di Milano ha presentato il nuovo Master in Filosofia del Cibo e del vino, che inizierà il 19 gennaio 2018. La scuola di formazione è alla seconda edizione a nasce dalla collaborazione con Italian Signature Wine Academy, che raccoglie otto aziende vinicole italiane (Allegrini, Arnaldo Caprai, Feudi di San Gregorio, Fontanafredda, Frescobaldi, Masciarelli, Planeta e Villa Sandi), e Intesa San Paolo. C’è poi la partecipazione di aziende dell’agroalimentare (Agriform e Molino Quaglia) e del commerciale (Eataly).

Massimo Donà, direttore del Master, spiega: “La sfida è fornire gli strumenti per ridefinire, dal punto di vista creativo e intellettuale, oltre che tecnico e specialistico, il mondo gastronomico ed enologico italiano, perché sia comunicabile ed esportabile in tutto il mondo, mantenendo tipicità, storia e valore”.

Tra la materie da studiare al Master ci sono filosofia, etica ed estetica, storia e geografia del paesaggio e del territorio, letteratura arte antropologia e storia delle religioni. Tutto aiuterà a studiare il cibo e il vino in relazione alla loro origine. Il Master è a numero chiuso: 30 studenti o lavoratori provenienti da qualsiasi tipo di formazione e settore.

Sede del Master la Banca Intesa San Paolo Formazione di Milano: 360 ore di didattica (tra seminari, laboratori e lezioni), 300 ore di stage in azienda (60 cfu totali), 5 visite esterne. Le iscrizioni sono aperte fino all’11 dicembre 2017. Informazioni ulteriori sul sito unisr.it.

Chi uscirà dal Master saprà raccontare i prodotti enogastronomici italiani, conoscere le diverse specificità del mondo del cibo e del vino, anche all’interno di una rete commerciale e all’estero, legare i prodotto alla loro storia con l’obiettivo di comunicare e difendere l’unicità del Made in Italy.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *