What’s New in Italy
Made in Italy di Amazon: come nasce e cosa propone

Made in Italy di Amazon: come nasce e cosa propone

L'accordo fu siglato due anni fa a Firenze e aderirono 150 artigiani. Nel tempo, i numeri si sono ampliati, così come il business che inizia in rete

Le eccellenze italiane si mischiano con la tecnologia e nascono iniziative che allargano il mercato della nostra penisola. Quello tra Amazon e il Made in Italy è sicuramente uno dei più importanti progetti attualmente esistenti, ma ce ne sono anche altri (eBay con Confartigianato, l’iniziativa di Google dal titolo ‘Eccellenze in digitale’).

Tutte hanno per obiettivo il rilancio di un settore, quello nostrano, che fa della storia e della tradizione due armi vincenti. Tramite la tecnologia e la rete, le eccellenze del made in Italy arrivano anche dove altrimenti farebbero fatica a fare breccia.

Il Made in Italy di Amazon, che ha appena festeggiato i due anni, ha visto inizialmente aderire 150 artigiani. L’accordo è stato siglato a Firenze. Ma in 24 mesi si è ampliato, come aveva previsto del resto il country manager di Amazon, Francois Nuyts: “L’Italia è il Paese europeo dove stiamo crescendo più in fretta”. E’ un ‘do ut des’ questo: gli artigiani italiani aprono le loro botteghe a turisti e visitatori e, nello stesso tempo, espongono negli spazi appositi creati da Amazon in giro per il mondo.

Sul sito di Amazon, in più, sono in vendita le nostre eccellenze: dall’abbigliamento all’enogastronomia, dall’artigianato alle scarpe, dal vino all’olio. La sezione Made in Italy di Amazon dà la possibilità di trovare, per ogni prodotto messo in vendita, informazioni dettagliate, immagini, descrizione delle botteghe dove i prodotti vengono realizzati, le tecniche utilizzate. Un servizio completo, reso possibile dalle nuove tecnologie associate al vecchio e curatissimo artigianato nostrano.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *