What’s New in Italy
Carlo Ancelotti dice no al Milan

Carlo Ancelotti dice no al Milan

L'allenatore appena esonerato dal Bayern Monaco: "Mi riposo per i prossimi dieci mesi". Non vuole subentrare a campionato in corso

Carlo Ancelotti chiude la porta al Milan. Dopo essere stato esonerato dal Bayern Monaco, si sono rincorse le voci che lo vorrebbero sulla panchina del rossonero al posto di un Vincenzo Montella in difficoltà. Ma se l’allenatore campano è stato confermato dai vertici del Diavolo, l’ex tecnico bavarese ci tiene a precisare che: “Riposerò per dieci mesi”.

Potrebbe anche essere una tattica, certo, per evitare di mettere pressione a un collega. Ma Carletto pare sincero: “Per i prossimi dieci mesi riposerò. Quindi, niente altre squadre”. Poche ore prima era trapelata un’altra notizia, che l’allenatore avesse già rimandato al mittente diverse offerte arrivate da diversi club europei. Ma lui, a quanto pare, non vorrebbe subentrare a campionato in corso. Vorrebbe un progetto da portare avanti dall’inizio alla fine. Dunque, non resterebbe che attendere la prossima stagione.

Sul suo esonero dal Bayern Monaco, che sarebbe stato pilotato dai senatori della squadra, Ancelotti ha preferito per ora glissare: “Meglio tacere”. Ma siccome un ‘bel tacer non fu mai scritto’, è probabile che dietro al no comment si nascondano tante parole che il nostro vorrebbe dire su come è stata gestita la vicenda a Monaco di Baviera.

Quello che è certo è che a Milanello i tifosi non vedrebbero Ancelotti come una minestra riscaldata. Tutt’altro. Ma è la dirigenza a voler confermare la fiducia a Montella che, dopo la pausa per le nazionali, avrà un crocevia fondamentale: il derby. Perché magari non sarà Ancelotti, ma la panchina dell’allenatore campano è comunque piuttosto fragile in questo momento. Dovranno necessariamente arrivare risultati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *