What’s New in Italy
Morti sul lavoro: trend in crescita, 508 decessi in nove mesi

Morti sul lavoro: trend in crescita, 508 decessi in nove mesi

I dati raccolti dall’Osservatorio di Bologna. ‘Cambiamo la storia’ è l’invito della Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro organizzata da Anmil

Le vittime del lavoro in Italia nei primi nove mesi dell’anno (gennaio-settembre 2017) sono state 508; considerando anche il tragitto casa-lavoro il numero sale a 1.070. Cifre in aumento quelle registrate dall’Osservatorio indipendente di Bologna dei morti sul lavoro: rispetto allo scorso anno le morti sono cresciute del 3,3% in dieci anni del 9,1%. Ancora peggiori i dati dell’Inail con 682 denunce per incidenti sul lavoro con esito mortale tra gennaio e agosto (+4,8% rispetto al 2016).

“Una vera emergenza di cui nessuno si occupa – ha affermato ad ‘Avvenire’ Carlo Soricelli, curatore dell’Osservatorio – riguarda i contadini schiacciati dal trattore. Dall’inizio dell’anno sono stati ben 109, praticamente il 20% di tutte le vittime del lavoro registrate nel nostro Paese”.

In crescita anche il numero degli infortuni: nel periodo gennaio-agosto le denunce negli Open Data Inail sono state 421.969, con 5.229 casi in più rispetto allo stesso periodo del 2016 (+1,3%). L’incremento degli infortuni è determinato dalle gestioni ‘Industria e servizi’ (+2%) e ‘Conto Stato dipendenti’ (+3,3%). Tale fatto secondo il presidente dell’Anmil (Associazione nazionale fra lavoratori mutilati ed invalidi del lavoro), Franco Bettoni, è preoccupante perché “parliamo proprio di carenza di sicurezza nei luoghi di lavoro più rischiosi”.

Per interrompere questo trend negativo l’Anmail promuove la 67esima Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro, che si svolgerà domenica 8 ottobre. Lo slogan della manifestazione, il cui appuntamento nazionale si svolgerà a Cagliari e sarà affiancato da eventi locali, è ‘Cambiamo la storia’.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *