What’s New in Italy
Matrimoni gay in Germania: primo sì a Berlino

Matrimoni gay in Germania: primo sì a Berlino

Da oggi in vigore la nuova legge: i primi a scambiarsi i voti, Karl Kreile e Bobo Mende, stavano insieme dal 1979. Oggi hanno 59 e 60 anni

Da oggi, in Germania, si possono celebrare i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Che saranno equiparabili a quelli etero. Il primo sì è stato quello tra due dipendenti pubblici di Berlino, insieme fin dal 1979: Karl Kreile e Bobo Mende, di 59 e 60 anni. Hanno finalmente coronato il loro sogno d’amore nel municipio di Schoenberg. Gli uffici dell’anagrafe sono rimasti aperti anche in un giorno festivo a causa delle tantissime richieste arrivate da tutta la Germania.

Joerg Steinert, direttore dell’Associazione LGBT berlinese, ha parlato di grande conquista: “Questa giornata ha un valore significativo molto importante perché decreta la fine della discriminazione dei gay e delle lesbiche. Su questo, la Germania era un po’ in ritardo”.

La legge prevede anche la possibilità di adozione da parte delle coppie omosessuali ed è stata approvata dal Bundestag, il Parlamento tedesco, lo scorso 30 giugno con il voto di coscienza (393 sì e 266 no). La Germania è il quindicesimo Paese che consente i matrimoni gay dopo che, per 15 anni, si era dotata di un provvedimento che consentiva esclusivamente le unioni civili.

Ai primi due che hanno potuto dire sì al matrimonio gay è stato chiesto se ci fosse un segreto nell’amore eterno. La risposta è stata: “No, il rispetto è la base di tutto. Non ci sono altre differenze tra gay ed etero”. Karl e Bobo si sono scambiati i voti davanti a parenti, amici, decine di cameramen e fotografi. Poi hanno tagliato un’enorme torta rainbow con la scritta: ‘Marriage Equality’.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *