What’s New in Italy
Allattamento al seno: al via la settimana mondiale

Allattamento al seno: al via la settimana mondiale

Promossa dalla Federazione nazionale dei collegi delle ostetriche ha come obiettivo informare i genitori su tale pratica

Al via la “Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno”, che è promossa dalla Federazione nazionale dei collegi delle ostetriche con lo slogan “Sostenere l’allattamento al seno, insieme”. L’appuntamento con l’allattamento naturale va da oggi al 7 ottobre.

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) raccomanda l’allattamento esclusivo al seno fino ai sei mesi e di continuarlo fino ai due anni affiancandolo con altri cibi. I motivi per cui l’allattamento al seno è da preferirsi sono numerosi e hanno conseguenze importanti sul benessere presente e futuro del bambino: il latte materno ha una spiccata biodiversità che risponde alle fasi non solo della crescita del bambino ma anche ai vari momenti della poppata (all’inizio è meno grasso e più ricco di acqua e lattosio, alla fine è molto più ricco di grassi), protegge da malattie e allergie, riduce il rischio di morte in culla (Sids) e quello di obesità. A beneficiare dell’allattamento è anche la mamma che è aiutata nella perdita di peso e nel recupero della forma fisica dopo il parto, vede ridursi il rischio di osteoporosi dopo la menopausa e quello di cancro al seno e all’ovaio.

L’allattamento al seno viene però abbandonato da molte mamme molto presto. “Secondo i dati del nuovo rapporto Unicef e dell’Oms, in 194 nazioni del mondo, solo il 40% dei bambini sotto i sei mesi è esclusivamente allattato al seno, e solo 23 Paesi hanno un tasso di allattamento che supera il 60%” afferma la presidente della Federazione nazionale dei collegi delle ostetriche, Maria Vicario.

Nel corso di tale settimana nelle città che aderiscono all’iniziativa mamme, future mamme e coppie potranno incontrare professioniste ostetriche per consigli, informazioni e apprendere la corretta modalità di attacco al seno per allattare con successo e senza stress per mamma e neonati. I genitori saranno quindi coinvolti e sensibilizzati sull’allattamento al seno sia sul piano scientifico sia dal punto di vista informativo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *