What’s New in Italy
Pulizie in casa: il trucco per vivere di più

Pulizie in casa: il trucco per vivere di più

Uno studio canadese mostra come anche tale esercizio fisico a costo zero aiuta a diminuire il rischio di malattie cardiache e la mortalità

Una vita più lunga grazie ai lavori svolti in casa. Mentre si passa lo straccio, si lavano i piatti e si riordina facciamo del bene anche al nostro corpo. E’ quanto afferma lo studio ‘Pure’ (Prospective Urban Rural Epidemiology) della ‘McMaster University’ di Hamilton (Canada), che è stato pubblicato sulla rivista ‘The Lancet’.

I ricercatori guidati, dal dottor Scott Lear, hanno analizzato per sette anni un campione di 130mila persone con età tra i 35 e i 70 anni e provenienti da 17 diversi Paesi.

I soggetti partecipanti allo studio hanno compilato un questionario riguardante l’attività fisica che svolgevano ogni giorni. Tale informazioni sono state elaborate con quelle raccolte dai ricercatori che riguardavano lo status socioeconomico, lo stile di vita e l’anamnesi familiare dei soggetti con particolare attenzione alle patologie cardiovascolari.

E’ così emerso che con 150 minuti di esercizio fisico alla settimana (30 minuti al giorno per cinque giorni) il rischio di malattie cardiache diminuisce del 20% e la mortalità del 28%. Se l’esercizio fisico aumenta i vantaggi sono ancora maggiori: con 750 a settimana (2 ore e mezza al giorno per cinque giorni) la mortalità diminuisce del 36%.

I ricercatori hanno anche osservato come l’8% dei decessi avvenuti durante la ricerca sarebbero stati evitabili se tutti i partecipanti allo studio avessero praticato i 150 minuti settimanali di esercizio fisico.

“Andare in palestra – dichiara l’autore principale dello studio – è senza dubbio un’ottima cosa ma andare al lavoro a piedi o fare i lavori domestici è altrettanto utile”. In questo modo si ha anche il vantaggio di risparmiare i soldi per la palestra. Il rischio è che ora in casa si inizi a litigare perché tutti vogliono fare le pulizie.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *