What’s New in Italy
Paperoni: in Italia sono 252mila (+10%)

Paperoni: in Italia sono 252mila (+10%)

Nel mondo rappresentano lo 0,2% della popolazione. In cima Usa, Giappone e Germania

In Italia in un anno i ‘paperoni’ sono cresciuti del 10%. Coloro che hanno un patrimonio personale, che non include case e opere d’arte, superiore al milione di dollari sono passati da 229mila a 252mila unità. Con tale cifra di ricchi il nostro Paese si colloca in decima posizione nell’indagine compiuta da Capgemini.

La nazione che conta più super-ricchi sono gli Stati Uniti con 4 milioni 795mila unità (+8%). Nel mondo i ‘paperoni’ sono poco più di 15 milioni (0,2% della popolazione mondiale) e negli ultimi cinque anni sono cresciuti di 1 milione 150mila (+7,54%, +8,2% i loro asset). Il 61,1% di loro si trova in Usa, Giappone, Germania e Cina (58,9% nel 2012). Nella top10 anche Francia (da 523 a 579 mila ricchi), Gran Bretagna (da 555 a 568 mila), Svizzera, Canada e Australia. Crescite importanti in Brasile (+11%) e in Russia (+20%).

A vedere accresciuta la loro ricchezza in particolar modo sono stati i super-ricchi (asset superiori ai 30 milioni) con un +9,2%. Secondo le stime la loro ricchezza nel 2025 supererà i 100mila miliardi di dollari (il doppio del Pil di Usa, Cina e Giappone).

Patrimonio che viene investito in azioni (31,3% rispetto a 24,8% del 2016), titoli a rendimento fisso (18%), contanti (27,3%), investimenti in hedge fund, derivativi, valuta estera e materie prime (9,7% rispetto a 15,7% del 2016). E sul rendimento dei portafogli sono riusciti a ottenere un tasso di interesse del 24,3%

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *