What’s New in Italy
Hugh Hefner: morto il fondatore di Playboy

Hugh Hefner: morto il fondatore di Playboy

La rivista nacque nel 1953 e fu subito rivoluzione sessuale. Tante anche le star di Hollywood che sono apparse sul magazine patinato

E’ morto a 91 anni Hugh Hefner, fondatore della rivista per adulti ‘Playboy’. Ne ha dato notizia la casa editrice. L’uomo è morto per cause naturali nella sua casa di Los Angeles. La sua creazione vide la luce nel 1953. Più che una rivista, un marchio che cambiò la cultura sessuale della seconda metà del ventesimo secolo. Cadevano i tabù, mettere le mani su ‘Playboy’ diventava un premio proibito per adolescenti e uomini, pronti a perdere la testa per le playmate che venivano offerte in prima pagina e non solo.

Hefner ha sempre rivendicato di aver sfidato gli atteggiamenti puritani dell’America verso il sesso. Per decenni, i suoi party – attorniato dalle sue conigliette – nelle dimore di Playboy a Chicago e poi a Los Angeles sono stati celebri. Hugh è sempre stato fotografato con un pigiama in seta e una pipa nella mano.

Tra le playmate ci sono state anche diverse dive di Hollywood. Comparire sulla rivista di Hefner significava essere tra le più belle e sexy del pianeta e diventare immediatamente fantasia per milioni di uomini nel mondo. Nella prima edizione della rivista, comparivano foto di una giovane Marilyn Monroe senza veli, scattate qualche anno prima. In un anno, dalla fondazione, Playboy raggiunse le 200 mila copie. Che poi diventarono un milione in cinque anni. Negli anni ’70 si arriva a sette milioni, nonostante la concorrenza di riviste ispirate a questa, da Penthouse a Hustler.

Con l’avvento di internet, arriva la crisi anche per Hefner e le sue conigliette. Le copie scendono a meno di tre milioni. Nel 2015 una rivoluzione, durata però pochissimo: stop alle donne nude, in risposta al troppo materiale porno diffuso in rete. Adesso, chi erediterà l’imperò? E come cambierà Playboy?

Tag utilizzati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *