What’s New in Italy
Papa Francesco e la pedofilia: “Mai concederò grazia a chi abusa”

Papa Francesco e la pedofilia: “Mai concederò grazia a chi abusa”

Il pontefice sulla pedofilia compiuta da ministri consacrati: "Crimine orribile, la Chiesa ha affrontato la questione in ritardo, ma si sta muovendo"

Papa Francesco si è scagliato ancora una volta contro la pedofilia all’interno della Chiesa: “Crimine orribile affrontato con ritardo”. Una battaglia, quella del pontefice, che va avanti dall’inizio del suo periodo a San Pietro: “Lo scandalo dell’abuso sessuale è una rovina terribile per tutta l’umanità, che colpisce tanto bambini, giovani e adulti vulnerabili in tutti i Paesi e in tutte le società. Per la Chiesa è stata un’esperienza molto dolorosa. Sentiamo vergogna per gli abusi commessi da ministri consacrati, che dovrebbero essere i più degni di fiducia”.

Davanti alla Commissione Pontifica, Bergoglio ha espresso “profondo dolore” per la profanazione dei minori: “L’abuso sessuale è un peccato orribile, completamente opposto e in contraddizione con quanto Cristo e la Chiesa ci insegnano”. I ritardi e gli insabbiamenti ci sono stati: “La Chiesa ha affrontato questi crimini in ritardo e anche un solo abuso basta a una condanna senza appello. Chi viene condannato per abusi sui minori può rivolgersi al Papa per avere la grazia, ma io mai ho firmato una di queste e mai la firmerò”.

Non può essere solo il Vaticano ad affrontare il problema: “Tutta la Chiesa deve prendere coscienza del problema. Ci sono tanti casi che non avanzano, non vanno avanti: questo è vero. Nel dicastero pontificio si sta cercando di prendere più gente che lavori nella classificazione dei processi, persone che studino i dossier”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *