What’s New in Italy
Cinema: a Natale il film con Papa Francesco

Cinema: a Natale il film con Papa Francesco

La pellicola si chiama 'Beyond The Sun', il pontefice interpreta se stesso e appare per sei minuti. La 'prima' è stata presentata in Vaticano

Invece del solito cinepanettone, il cinepapa. Sì, avete capito bene. A Natale, arriverà nelle sale cinematografiche una pellicola in cui Papa Francesco interpreta se stesso. Il film è stato presentato in Vaticano. Il pontefice appare per sei minuti, nella parte centrale e alla fine della storia. E’ seduto in una stanza del Vaticano e sta spiegando ai ragazzi come si fa a conoscere Gesù.

“Leggendo il Vangelo, studiando il catechismo, parlando con lui’. Queste le parole di Bergoglio. E’ la prima volta che un Papa interpreta se stesso sul grande schermo. Il film si chiama ‘Beyond The Sun’, è prodotto da Andrea Iervolino. Alla presentazione era assente l’ospite più atteso, il pontefice argentino, costretto a seguire da vicino le vicende del terremoto in Messico. Ha comunque inviato un messaggio, facendo sapere di aver apprezzato una pellicola “coraggiosa’.

Ma di cosa parla il film? Di un gruppo di giovani che, in Patagonia, segue una lezione preparatoria alla prima comunione. Al termine, uno di loro scappa per andare a cercare Gesù “che è ovunque, nelle stelle, nella luce, nel buio”. Altri quattro si accorgono della fuga e vanno a cercarlo. Lo ritrovano e proseguono la strada con lui. Dopo diverse peripezie, vengono ritrovati dai genitori.

Tempo dopo, i cinque sono davanti al Papa che spiega, per la sua esperienza, come si può conoscere Gesù. “La prima cosa è il Vangelo: lo si può portare sempre con sé, non è un libro grande. E quando si ha un minuto, lo si può aprire e leggere. Poi il catechismo, infine l’orazione. Dialogare con Gesù liberamente, dicendogli ciò che si sente dentro. Lui sta aspettando. Osate”.

In Vaticano, per la prima, c’erano preti, vescovi, giornalisti. A fine ottobre, la proiezione durante la Festa del Cinema di Roma nella sezione ‘Alice’. A Natale arriverà in tutte le città. L’incasso andrà a due associazioni argentine che fanno beneficenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *