What’s New in Italy
Tumori in Italia: più di mille nuove diagnosi al giorno

Tumori in Italia: più di mille nuove diagnosi al giorno

Ma grazie all'estensione dei programmi di screening, sono in calo le neoplasie allo stomaco e al colon-retto. Con la prevenzione, 40% in meno di casi

Nel 2017, ci sono state più di mille nuove diagnosi di cancro al giorno. Negli ultimi 12 mesi, siamo a 3 mila in più rispetto al periodo precedente: 369 mila casi nuovi, insomma. Sono di più gli uomini ad ammalarsi (192 mila) contro le 177 mila donne. Il fumo continua a essere un fattore di forte rischio, in particolare per la popolazione femminile (13.600 le pazienti ammalatesi quest’anno per le sigarette, +49% in dieci anni). Ma in entrambi i sessi cresce il tumore al pancreas, alla tiroide e il melanoma.

E’ il censimento ‘I numeri del cancro in Italia 2017′ nato dalla collaborazione tra l’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), l’Associazione italiana registri tumori (Airtum) e la Fondazioni Aiom. E’ stato presentato all’Auditorium del ministero della Salute. Ci sono anche dati positivi. Grazie all’estensione dei programmi di screening, sono calate le neoplasie allo stomaco e al colon-retto. Oggi, 3 milioni e 300 mila persone vivono dopo la diagnosi, il 24% in più rispetto al 2010.

C’è un ‘però’: il 40 per cento dei casi tumore potrebbe essere evitato con la prevenzione. Dice Carmine Pinto, presidente nazionale dell’Aiom: “Si deve fare di più per ridurre l’impatto di questa malattia. Ormai è scientificamente provato che il cancro è la patologia cronica che risente più fortemente delle misure di prevenzione”. Che sono corretti stili di vita, niente fumo e alcol, né diete scorrette e poca sedentarietà.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *