What’s New in Italy
Dieta vegana: pediatri, no fino a 5 anni

Dieta vegana: pediatri, no fino a 5 anni

I pediatri dicono no alla dieta vegana e lo comunicheranno domani durante il Congresso della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale

I pediatri danno lo stop alle diete vegane per i bambini sotto i 5 anni. Nessuno specialista deve raccomandarla a una coppia per il figlio in questi primi anni di vita. Sul vegetarianesimo, invece, c’è apertura parziale, a patto che i piccoli postano comunque prendere latte, uova e altri alimentati fortificati con vitamina B12, ferro e omega 3. Che nessuna famiglia decida da sola, senza aver prima sentito il parere di un medico.

Tutte queste conclusioni sono contenuti nel dossier redatto dai pediatri, pronto per essere presentato domani, sabato 16 settembre, al Congresso della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps), in programma a Mestre. Il documento è il frutto di un anno di lavoro: sono stati presi in esame oltre 120 studi internazionali, con il coordinamento di Margherita Caroli.

Il target delle persone arruolate nelle ricerche è eterogeneo: donne in gravidanza, giovani mamme, lattanti, bambini e adolescenti. Vito Leonardo Miniello, docente di nutrizione e dietetica infantile all’università di Bari, nonché vice presidente della Sipps, dice: “Deve passare chiaro un messaggio: la salute di ogni individuo si determina in larga parte nei primi mille giorni di vita, compresi quelli trascorsi nell’utero materno”.

A prendere posizioni contro le diete ‘veg’ anche la Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp), la Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza (Sima) e la Società Italiana di Medicina Perinatale (Simp). La dieta vegana, dunque, non va bene in gravidanza e non va bene per i primi anni dei figli.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *