What’s New in Italy
Corea del Nord: altro missile sorvola il Giappone

Corea del Nord: altro missile sorvola il Giappone

Allarme in 14 province nipponiche, il lancio ha finito la sua corsa a 2 km dall'isola di Hokkaido. Missile partito dall'aeroporto di Pyongyang

Un altro missile della Corea del Nord ha sorvolato il Giappone. Partito da Pyongyang, ha sorvolato l’isola di Hokkaido, viaggiando per 3700 chilometri e raggiungendo i 770 chilometri d’altezza. Potenzialmente, avrebbe potuto colpire la base americana di Guam.

Alle nuove sanzioni imposte dall’Onu, Kim Jong-un ha dunque risposto con i fatti. Poche ore prima del lancio, la propaganda nordcoreana aveva minacciato Giappone e Stati Uniti: “Vi ridurremo in cenere”. A seguire, la nuova provocazione, fatta alla luce del sole visto che il missile è decollato dall’aeroporto di Pyongyang. Nello stesso momento, un aereo della compagnia nazionale, la Koryo Air, partiva per raggiungere Pechino.

In Giappone, intanto, in 14 province risuonavano gli allarmi prima che il missile andasse a cadere due chilometri dopo l’isola di Hokkaido. Il premier giapponese, Shinzo Abe, fa sapere che la pazienza è finita: “Non tollereremo più”. Ma pure a Guam è allarme rosso. Il mese scorso, sempre Kim aveva minacciato gli americani di “circondare di un cerchio di fuoco” la base a stelle e strisce. Il Pentagono ha comunque fatto sapere che il lancio non ha rappresentato una minaccia per Guam. Seul aveva già avvertito: “Quanto manca perché l’arma non varchi la linea rossa tracciata? Non permetteremo che Kim ottenga una bomba atomica che possa montare su un missile intercontinentale”. A proposito, la Corea del Sud – dopo il lancio dei vicini – ha provato a rispondere con un paio di razzi. Ma, soprattutto, ha dato il via libera a 8 milioni di dollari di aiuti contro il regime del numero uno nordcoreano.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *