Cassini: la sonda sta arrivando su Saturno

Cassini: la sonda sta arrivando su Saturno

La missione è durata 20 anni, da 13 è in orbita intorno al pianeta degli anelli. Tra 48 ore la sua voce si spegnerà definitivamente

Il 15 settembre la missione ‘Cassini’ approderà su Saturno, durante l’orbita numero 293. Un viaggio lunghissimo nel sistema solare, partito 20 anni fa. Da 13, la sonda nata dalla collaborazione tra l’agenzia americana Nasa, l’europea Esa e l’italiana Asi, era nell’orbita intorno al pianeta degli anelli. E non dimentichiamo che c’è anche l’Italia a bordo, a cominciare dal nome e dall’hi-tech.

Siete tutti pronti al gran finale? L’unico rischio è che Cassini impatti su una delle lune del pianeta, contaminandosi, cosa che capiterà comunque tra 48 ore quando la voce della sonda si spegnerà per sempre. Prima di questa ipotesi, però, capterà altre informazioni fondamentali sulla composizione chimica dell’atmosfera, che daranno notizie sulla storia e sull’evoluzione di Saturno. Insomma, siamo davvero al gran finale, dopo osservazioni e scoperte fatte anche grazie a ‘Vims’, lo spettrometro all’infrarosso realizzato dalla società italiana ‘Leonardo’ guidata da Angioletta Coradini.

In particolare, rilevante la l’identificazione del vortice esagonale, un ciclone di 30 mila chilometri, al cui interno c’è un tornado che ruota con potenza inaudita intorno al Polo Nord. Tuttora un fenomeno misterioso: “Nessuno sa davvero che cosa scateni questa tempesta” ammette Scott Edgington, astrofisico del ‘Jet Propulsion Laboratory’ della California. Secondo Cassini si tratta di strutture dinamiche, in continua trasformazione, che si sollevano anche per migliaia di metri, a causa delle perturbazioni gravitazionali con le tante lune, anche le più piccole. Ne sono state scoperte parecchie, tra i 100 e i 150 metri di diametro, da aggiungere alle 62 principali.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *