What’s New in Italy
Walt Disney volta le spalle a Netflix

Walt Disney volta le spalle a Netflix

Il colosso dell'intrattenimento camminerà da solo dal 2019, proponendo sport, cinema, fiction e quant'altro. La reazione di Netflix

Walt Disney lascia Netflix e si mette in proprio. L’accordo verrà stracciato a partire dal 2019. Il colosso dell’intrattenimento punta a dare autonomamente contenuti ai suoi utenti, con due nuovi canali disponibili su internet già nel 2018. Non una buona notizia per Netflix, che si ritrova con un avversario non da poco. Sì, perché Walt Disney non proporrà certo solo favole e cartoni. Tutt’altro: ci sarà intrattenimento, sport, film e fiction.

Si comincerà con Espn, la sua rete sportiva, con un’offerta da 10 mila eventi dal vivo all’anno, disponibili per abbonamento a seconda dello sport preferito. Nel 2019, poi, verrà lanciato un servizio per i film Disney. Gli abbonati Netflix americani avranno accesso ai film Disney disponibili sul catalogo fino alla fine del 2019, comprese tutte le nuove pellicole proiettate nei cinema entro la fine del 2018.

Un portavoce di Netflix si mette sulla difensiva: “La scelta di Disney riguarda esclusivamente gli Stati Uniti ed è relativa solo ai film cinematografici. I nostri accordi con Disney, al di fuori degli Usa, rimangono esattamente come sono e la decisione di Disney non ha alcun impatto sui film che potremmo avere tramite accordi separati nei mercati internazionali”.

Sotto sotto, però, Walt Disney e Netflix arrivano dove gli analisti avevano previsto che sarebbero arrivati: a contendersi la leadership dello streaming. Che diventa un campo di battaglia dove, ora, tutto è lecito.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *