What’s New in Italy
Pagamenti elettronici: 400 nuovi Pos al giorno

Pagamenti elettronici: 400 nuovi Pos al giorno

Il dato è stato rilasciato dalla Confesercenti

Quattrocento nuovi Pos al giorno negli ultimi cinque anni. A fine 2016 i dispositivi per il pagamento con carte di credito o bancomat attivati da parte delle imprese italiane erano 2,18 milioni, con un aumento di 235mila unità sul 2015 (+12%) e di quasi 800mila sul 2011 (+58%). A fare i conti è stata la Confesercenti che, a partire dai dati della Banca d’Italia, ha realizzato un’indagine sui sistemi di pagamento.

La diffusione dei ‘Point of sales’ è stata più veloce anche di quella delle carte di pagamento personali, che nello stesso periodo dell’analisi sono aumentate ‘solo’ del 36,8% (+17,8 milioni). In particolare gli italiani hanno scelto il bancomat come forma di pagamento alternativo ai contanti: l’incremento maggiore è proprio della carta di debito, il cui numero è passato da 36 milioni nel 2011 a 53,7 milioni nel 2016 (+48,5%).

Un incremento quello dei Pos che come sottolinea la presidente di Confesercenti, Patrizia De Luise, è dovuto soltanto alla scelta delle imprese dato che il legislatore non prevede sanzioni, che punirebbero soltantanto “quelle categorie di imprese che – a causa di margini di partenza ristretti – hanno difficoltà a sostenere il peso delle commissioni legate alle transazioni elettroniche: gestori carburanti, tabaccai, edicolanti e bar”.

Per De Luise inoltre “la diffusione della moneta elettronica si aumenta abbattendo i costi di utilizzo dello strumento, in particolar modo sui micro-pagamenti”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *