Netflix: l’addio della Disney che guarda a una propria tv

Netflix: l’addio della Disney che guarda a una propria tv

L’impero nato con i cartoni pronto a realizzare due canali streaming a partire dal 2018

Dal 2019 i film della Walt Disney non saranno più visibili su Netflix. A dare l’annuncio è la stessa Disney. Non sono mancati gli effetti negativi per la tv in streaming, il cui titolo in Borsa è affondato fino al 5,80%.

Una scelta quella della Walt Disney che secondo il ‘Financial Times’ è da leggersi all’interno del processo evolutivo del sistema televisivo negli Stati Uniti, con la tv via cavo che sta perdendo sempre più terreno, a beneficio della tv da vedere online.

La Walt Disney, già in possesso della rete Abc, si appresta ad aprire due canali in streaming: il primo, che partirà il prossimo anno, sarà la versione online del canale sportivo Espn; il secondo che prenderà il via nel 2019 sarà un contenitore di tutti i prodotti Disney con l’offerta dei lungometraggi a cartoni animati ai telefilm più recenti.

Il fatto che Walt Disney non abbia la tecnologia necessaria per realizzare due tv in streaming, secondo quanto riporta il ‘Wall Street Journal’, non è un problema: la società è pronta ad acquisire il controllo di ‘BAMtecc’, di cui oggi ha il 33%, con un’ulteriore quota del 42% del valore di 1,58 miliardi di dollari.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *