Aspettative di vita: mezzora di corsa al giorno per 9 anni in più

Aspettative di vita: mezzora di corsa al giorno per 9 anni in più

Per gli uomini servono 40 minuti di jogging per cinque giorni alla settimana. Il movimento serve a preservare la lunghezza dei telomeri

E’ sufficiente correte mezzora al giorno per vivere nove anni di più. Lo hanno scoperto i ricercatori della ‘BrighamYoung University’. La corsa ferma il tempo, insomma. Permette infatti di preservare la lunghezza dei telomeri, piccole porzioni di dna che delimitano i nostri cromosomi. Con il passare del tempo, queste piccole strutture protettive si vanno accorciando, di pari passo con l’invecchiamento biologico.

Lo studio è stato pubblicato su ‘Preventive Medicine’. I ricercatori hanno esaminato oltre 5 mila adulti, arruolati in un’indagine americana sulla salute, portata avanti dal ‘National Center for Health Statistics’. In questa, veniva analizzata la lunghezza dei telomeri dei pazienti insieme al grado di attività fisica settimanale. Bene, i soggetti più attivi fisicamente, avevano telomeri più lunghi (fino a 140 coppie di basi di dna in più) a differenza degli altri. Dimostravano dunque un’età biologica di nove anni inferiore ai sedentari e di sette anni più bassa rispetto a chi era moderatamente attivo.

Tra chi invece predilige stare a casa e chi fa attività fisica modesta, i telomeri sono molti simili. “Se volete osservare una reale differenza nel rallentare il vostro orologio biologico, non è sufficiente fare un po’ di esercizio fisico” ha spiegato Larry Tucker, uno degli autori della ricerca. “Serve esercizio più intenso, almeno 30 minuti di jogging aper le donne e 40 minuti di corsa per gli uomini, ripetuti per cinque giorni alla settimana”.

Ma perché la lunghezza dei telomeri viene preservata con l’esercizio fisico? Non è ancora chiaro. Una delle ipotesi è che, in questo modo, si abbattano i livelli di infiammazione e stress ossidativo, fattori in grado di attaccare la lunghezza delle strutture cromosomiche.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Devi avere eseguito l'accesso per pubblicare un commento.